Frana la Costiera Amalfitana. Oggi un cedimento del costone costone roccioso a picco sul mare ha interessato la zona che va da Positano e Praiano, in località Laurito. Si è trattato, riferisce Amalfi Notizie, di una «frana di dimensioni considerevoli» avvenuta le 11.30 e mezzogiorno «quando vari massi di grosse dimensioni si sono staccate dalla parete rocciosa finendo direttamente a mare». Tra le testimonianze locali si legge ancora:

La vasta coltre di polvere che si è innalzata hanno subito attirato l’attenzione dei bagnanti di Praiano e di Positano che hanno capito subito che qualcosa non andava. Sul posto si sono recati le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori. Dalle prime notizie sembrerebbero non esserci persone coinvolte.

Fortunatamente si tratta di una zona, come tempestivamente verificato dalle forze dell’ordine e dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori, già inibita al transito e comunque accessibile solo dal mare. Il divieto risale al lontano 2013. Tuttavia si ripropone con attuale drammaticità il problema del dissesto idrogeologico in costiera Amalfitana: una zona bellissima e al tempo stesso ad alto rischio cedimento. Ogni anno puntualmente qualche strada, vuoi per le forti piogge d'inverno o per il caldo che letteralmente fa sbriciolare determinate pareti già deboli, è interessata da cedimenti. Lo stesso per le piccole spiagge che sono magari sotto i costoni rocciosi lì dove si accede soltanto via mare ma dove al tempo stesso barche, yacht e motoscafi si avvicinano pericolosamente, spesso nonostante espliciti divieti dalla Capitaneria di Porto.