3 Maggio 2022
16:44

Fa sesso con uomo conosciuto online, rapinato e minacciato: “Se denunci diffondiamo il video”

Due uomini di Torre Annunziata (Napoli) in manette: accusati di avere adescato un ragazzo e di averlo rapinato e minacciato durante un incontro sessuale.
A cura di Nico Falco

Il complice è piombato nella stanza mentre stavano facendo sesso. Armato di mannaia, lo ha minacciato: i soldi, e subito. E, se si fosse azzardato di andare a denunciare la rapina, gli avrebbero reso la vita impossibile: avevano registrato un video di quell'incontro e lo avrebbero pubblicato sul web. Ma lui non si è lasciato intimorire e ha chiesto aiuto alle forze dell'ordine, facendo scattare gli arresti. Ricostruzione di una ricatto a sfondo sessuale che ha visto protagonisti un giovane del Napoletano, la vittima, e due uomini di Torre Annunziata, ora finiti in manette con destinazione Poggioreale.

Tutto era nato su un sito di incontri online, dove il ragazzo aveva conosciuto uno dei due uomini e con lui si era accordato per un incontro per consumare un rapporto sessuale. Appuntamento fissato nella casa dell'altro, dove avrebbero dovuto essere, naturalmente, da soli. Quando il giovane si è presentato nell'abitazione, però, non sapeva di essere finito in una trappola: in quella casa, nascosto, c'era anche il secondo uomo, che stava aspettando il momento giusto per intervenire. Il complice ha aspettato che i due iniziassero a fare sesso per fare irruzione nella stanza. E, armato di una mannaia, ha minacciato la vittima per farsi dare del denaro.

Il ragazzo non aveva soldi, ma è stato costretto a consegnare il telefonino e le chiavi dell'automobile. A quel punto, la seconda minaccia, ancora più spaventosa della lama della mannaia: lui non se ne era accorto, gli hanno detto i due, ma l'incontro sessuale era stato filmato ed erano pronti a pubblicare quelle immagini su Internet. Il giovane è riuscito a scappare da quell'abitazione ed ha ugualmente sporto denuncia presso il commissariato locale della Polizia di Stato. Le indagini, prima svolte nell'immediatezza dagli agenti e poi coordinate dalla Procura di Torre Annunziata, hanno portato all'identificazione dei due uomini, arrestati con l'accusa di rapina aggravata.

Entrano nelle telecamere di sicurezza di migliaia di case e rivendono video online: arrestati i membri di due bande
Entrano nelle telecamere di sicurezza di migliaia di case e rivendono video online: arrestati i membri di due bande
10.313 di Giorgia Venturini
Lite in casa con il ladro, è gravissima la 76enne di Somma Vesuviana: lotta per la vita
Lite in casa con il ladro, è gravissima la 76enne di Somma Vesuviana: lotta per la vita
Pedopornografia, 3 anni e 6 mesi per don Nicola: niente carcere, va ai domiciliari
Pedopornografia, 3 anni e 6 mesi per don Nicola: niente carcere, va ai domiciliari
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni