In tanti, in quest'anno, a causa del Coronavirus, stanno scegliendo di restare in Campania a trascorrere le proprie vacanze. Ma dove andare? Quali sono le spiagge col mare più blu dove poter fare il bagno? Il mare del Golfo di Napoli è sempre più pulito. Migliora la qualità delle acque nel complesso, secondo l'Arpac, l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente della Campania, e anche molte spiagge tornano balneabili, soprattutto grazie all'entrata in funzione dei depuratori negli ultimi anni. Si aprono alla stagione balneare, così, ampie fette di costa. Non c'è più solo la penisola Sorrentina, meta tradizionale di tantissimi turisti, ma anche l'area a Nord di Napoli, a Varcaturo e a Sud la zona tra i comuni vesuviani di Portici e Ercolano. Ecco la mappa di tutte le zone balneabili e di quelle invece interdette, secondo il sito Arpac 2020.

Napoli Estate 2020, mappa delle spiagge con l'acqua migliore da Nord a Sud

Varcaturo-Licola

A Marina di Varcaturo, nell'area costiera del Comune di Giugliano in Campania, il mare è balneabile e di qualità eccellente fino a via Squalo. Non si può fare il bagno, invece, dal Lido Licola a Stabilimento Balneare, perché la qualità dell'acqua è scarsa. Torna balneabile, invece, alla Stazione Marina di Licola, ma solo di qualità sufficiente. Mentre il divieto di tuffarsi torna in prossimità del collettore di Cuma.

Bacoli-Arco Felice-Pozzuoli

Acqua balneabile e di qualità eccellente tra Bacoli e Arco Felice, con l'eccezione di Marina di Vita Fumo, che non è balneabile per ordinanza sindacale a causa di eventi meteorologici che hanno portato al malfunzionamento del depuratore comunale in località Torrefumo. Divieto tassativo di fare il bagno, invece, nello specchio d'acqua antistante Pozzuoli. Mentrel'acqua torna eccellente e balneabile nel tratto dalle terme di Pozzuoli a La Pietra.

Bagnoli-Nisida

La costa occidentale di Napoli, purtroppo, anche se splendida dal punto di vista paesaggistico e con un panorama mozzafiato, è per gran parte interdetta alla balneazione, sia il lungo tratto dei lidi e degli chalet in prossimità dell'ex Italsider e di Città della Scienza, dove sulla spiaggia è consentita solo l'elioterapia, sia quello sul versante nord di Nisida, che è zona militare.

Nisida-Posillipo

Dall'altro lato dell'isola di Nisida, invece, comincia un lungo tratto di costa dalle acque spettacolari, con spiagge fantastiche come la Gaiola, fino a Donn'Anna e Posillipo. Qui il mare è di qualità eccellente e ovviamente balneabile.

Mergellina-Lungomare di Napoli

Passato il porto di Mergellina, con i moli degli aliscafi, interdetto ai nuotatori, il Lungomare di Napoli in corrispondenza del quartiere Chiaia è per buona parte balneabile. La qualità dell'acqua varia da quella buona, in via Caracciolo e al Lido Mappatella, ad eccellente in via Partenope, e ancora buona in piazza Nazario Sauro.

Porto-San Giovanni a Teduccio

Tutta la zona portuale dal molo Beverello a San Giorgio a Cremano è interdetta. A Pietrarsa l'acqua non è balneabile e di qualità scarsa a causa soprattutto della vicinanza del porto. Ma negli ultimi tempi la qualità delle acque sta migliorando nella zona di San Giovanni, grazie ad un'azione sinergica delle istituzioni e delle forze dell'ordine per ridurre gli scarichi illegali a mare.

Portici-Ercolano

La vera novità degli ultimi anni è il miglioramento della qualità delle acque sul litorale tra Portici ed Ercolano. A Portici il mare in prossimità dell'ex Bagno Rex è di qualità buona ed è balneabile, mentre diventa addirittura eccellente presso la spiaggia libera Mortelle e la spiaggia Villa D'Elboeuf. Qualità buona anche ad Ercolano presso l'ex Bagno Risorgimento e La Favorita. Eccellente a Punta Quattro Venti.

Torre del Greco, Torre Annunziata e Castellammare

A Calastro, in prossimità di Torre del Greco, acqua eccellente, poi di qualità sufficiente fino a Torre Annunziata. Qui la migliore, di qualità buona, è la spiaggia Molo di Ponente. Poi c'è un lungo tratto interdetto o non balneabile tra il Porto di Torre Annunziata e quello di Castellammare, inquinato anche dalla foce del fiume Sarno. L'unica eccezione è il piccolo lembo di Sud Marina di Stabia balneabile e di qualità eccellente. Poi dall'arenile Pennella di Castellammare alla Penisola Sorrentina il mare torna di qualità eccellente.