Si è conclusa la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle per le elezioni regionali in Campania e per il Referendum: si vota il 20 e il 21 settembre. A concludere la manifestazione, a Napoli, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e la candidata pentastellata alla presidenza della Regione Campania, Valeria Ciarambino: entrambi hanno lanciato un appello ai cittadini di recarsi alle urne a votare, definendo sia le elezioni regionali sia il Referendum delle occasioni fondamentali per il futuro della Campania.

"Nelle liste del centrodestra e del centrosinistra si è imbarcato di tutto pur di accaparrarsi voti – ha dichiarato Valeria Ciarambino -. Il rischio è che all'interno delle istituzioni regionali ci siano persone indegne. Per fare in modo che queste persone non entrino nelle istituzioni regionali è non votare né Caldoro né De Luca". La candidata del Movimento 5 Stelle alle elezioni regionali in Campania prosegue: "Chiedo ai cittadini di andare a votare per decidere con consapevolezza chi governerà la Campania, perché chi la governerà deciderà se gli ospedali devono continuare ad essere smantellati, come negli ultimi 10 anni, o se devono essere riaperti; deciderà se i giovani devono rimanere grazie a politiche attive che possano creare posti di lavoro o devono continuare ad andare via; deciderà se dire basta al disastro della Terra dei Fuochi, cosa che non è mai stata fatta".

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha invece parlato dell'importanza del Referendum: "Se votiamo Sì domenica e lunedì, non solo taglieremo i parlamentari, ma potremo finalmente avviare quel processo di cambiamento della legge elettorale. Se si vota No, resta tutto com'è. È una scelta tra futuro e preistoria".