128 CONDIVISIONI
11 Gennaio 2022
16:23

Elezioni Presidente della Repubblica: la Campania designa De Luca, Patriarca e Oliviero come elettori

De Luca voterà con il figlio Piero. Fuori dai delegati l’ex governatore Stefano Caldoro, per il centrodestra ci sarà Annarita Patriarca: “Voterò Berlusconi”
A cura di Pierluigi Frattasi
128 CONDIVISIONI

Saranno il presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca, il presidente del Consiglio regionale Gennaro Oliviero, entrambi del Pd, e la capogruppo di Forza Italia Annarita Patriarca, i tre delegati della Campania per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica Italiana. I grandi elettori sono stati designati dal consiglio regionale. Il governatore De Luca ha raccolto 33 preferenze, Oliviero 26, Patriarca 17. Al voto non hanno partecipato Aniello Fiore (Campania Libera – Noi Campani – Psi), Giovanni Mensorio (Misto), Michele Schiano di Visconti (FdI), assenti giustificati, e Michele Cammarano (M5s). Mentre si sono registrate anche una scheda bianca ed una nulla. In base all’articolo 83 della Costituzione infatti, il Presidente della Repubblica viene eletto dai due rami del Parlamento in seduta comune a cui si aggiungono 3 delegati per ogni regione (scelti dai rispettivi consigli regionali), ad eccezione della Valle d’Aosta che ne esprime uno solo. Attualmente, gli elettori del Presidente della Repubblica sono 1009. Le votazioni inizieranno a Roma il 24 gennaio.

Caldoro fuori, per il centrodestra scelta Patriarca: "Voterò Berlusconi"

Non è stato scelto come grande elettore, invece, Stefano Caldoro, ex governatore della Campania per la coalizione di centrodestra dal 2010 al 2015, e oggi consigliere regionale, che alle precedenti votazioni che portarono all'elezione di Sergio Mattarella fu designato come delegato. L'opposizione di centrodestra, infatti, ha designato come grande elettore Annarita Patriarca, capogruppo di Forza Italia, che ha raccolto anche i voti dei centristi e che alla domanda se voterà per Silvio Berlusconi ha risposto: "Assolutamente sì".

Vincenzo De Luca voterà assieme al figlio Piero

I De Luca porteranno due preferenze al nuovo Capo dello Stato. Oltre a Vincenzo, che parteciperà alle votazioni in quanto delegato regionale, ci sarà anche quello di suo figlio Piero, parlamentare del Pd. "È una grande responsabilità – ha commentato Vincenzo De Luca – bisogna verificare le ipotesi in campo e scegliere in piena coscienza il candidato che è più in grado di rappresentare l'unità nazionale e di garantire l'immagine di dignità dell'Italia nel mondo". Mentre sull'ipotesi della candidatura di Berlusconi ha commentato: "Non sono un grande esperto di politica politicante, non vi posso accontentare".

Oliviero: "Un Presidente di Garanzia per tutto il Paese"

"Il nuovo Presidente della Repubblica? Sarà sicuramente una persona di garanzia per tutto il Paese. – commenta Gennaro Oliviero, presidente del Consiglio regionale della Campania – Io non sono un tifoso, inizierà una discussione, è già iniziata in realtà, ma poi credo ci sarà una discussione attenta e approfondita. Di solito tutti quelli che entrano da cardinali escono preti, non Papa".

128 CONDIVISIONI
Elezione Presidente della Repubblica fissata il 24 gennaio: chi sarà il prossimo Capo dello Stato?
Elezione Presidente della Repubblica fissata il 24 gennaio: chi sarà il prossimo Capo dello Stato?
12 di Videonews
Scuole chiuse in Campania, comitati no-Dad contro De Luca: "I bambini non sono untori"
Scuole chiuse in Campania, comitati no-Dad contro De Luca: "I bambini non sono untori"
David Sassoli, il cordoglio del mondo della politica campana da De Luca a Manfredi
David Sassoli, il cordoglio del mondo della politica campana da De Luca a Manfredi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni