È morta in un violento incidente stradale A.G., infermiera di 50 anni, da circa 30 in servizio presso l'ospedale Campolongo Hospital, di Eboli, recentemente diventato anche sede di un centro Covid. La donna, per cause ancora da accertare – forse per un malore – ha perso il controllo della propria vettura, una Citroen Picasso, al termine del turno di lavoro di questa mattina, finendo in un canale lungo la strada Provinciale 30B Coda di Volpe. Uno dei pneumatici si è staccato dalla macchina ed è stato ritrovato a molti metri di distanza. La donna, invece, è finita nel canale con la vettura, rimanendo incastrata all'interno delle lamiere sott'acqua. L'infermiera, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe morta sul colpo. Per estrarla dalla carcassa dell'auto è stato necessario l'intervento dei vigili fuoco con l'autogrù.

Sul posto sono subito arrivati i soccorsi, allertati da dei braccianti. Vano l'intervento del personale sanitario dell'ambulanza del 118 che ne ha dovuto constatare purtroppo il decesso. Anche i familiari della vittima sono accorsi appena appresa la notizia, in lacrime e in preda alla disperazione. Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Eboli, agli ordini del capitano Luca Geminale, che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'incidente mortale. Tantissimi i messaggi di affetto e vicinanza alla famiglia sui social da parte di parenti, amici, colleghi e conoscenti. La donna aveva appena terminato il proprio turno in ospedale e stava rientrando a casa quando è avvenuto l'incidente. Nel mirino anche la conformazione della strada che in quel tratto e nel ponte vicino subisce un restringimento.