500 CONDIVISIONI
30 Dicembre 2020
18:16

Derubato uno dei ristoranti del lungomare di Napoli dopo la mareggiata

Vergogna a Napoli, dove uno dei ristoranti del lungomare – i Re di Napoli – è stato derubato dopo la mareggiata dello scorso 28 novembre. “È l’ennesimo brutto colpo alla nostra categoria. Dei ladri si sono introdotti all’interno distruggendo la saracinesca ed hanno saccheggiato il fondo cassa che noi avevamo preparato in previsione della riapertura” ha spiegato il titolare.
A cura di Valerio Papadia
500 CONDIVISIONI

Vergogna a Napoli, dove uno dei ristoranti del lungomare, dopo la mareggiata dello scorso 28 dicembre che ha danneggiato molti dei locali che sorgono su via Partenope, è stato derubato. Si tratta del ristorante "I Re di Napoli", nel quale alcuni malviventi si sono introdotti e hanno rubato quanto era stato predisposto nel fondo cassa per la riapertura del locale. Il furto è stato scoperto dai proprietari oggi, 30 dicembre, e quindi è avvenuto verosimilmente questa notte, se non la notte della mareggiata stessa. Roberto Biscardi, titolare del ristorante, commenta così l'accaduto:

È l’ennesimo brutto colpo alla nostra categoria. Dei ladri si sono introdotti all’interno distruggendo la saracinesca ed hanno saccheggiato il fondo cassa che noi avevamo preparato in previsione della riapertura. Si tratta sicuramente di non-professionisti visto i danni che hanno causato ed il fatto che abbiamo lasciato degli oggetti dal valore ben più alto del fondo cassa. Molti colleghi sono stati colpiti duramente dalla mareggiata, sono stati distrutti i gazebo e gli impianti elettrici con conseguente rottura degli impianti di refrigerazione ed il deperimento degli alimenti. Un disastro.  Abbiamo vissuto un anno molto complicato, le istituzioni devono darci una mano

Il furto è stato stigmatizzato anche dal consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore radiofonico Gianni Simioli, che hanno dichiarato:

Oramai i delinquenti e i ladri sono privi di ogni forma di umanità e colpiscono anche categorie già in ginocchio. Biscardi e tutti i ristoratori ed i commercianti colpiti dalla mareggiata, ed in generale dalla crisi covid, hanno tutta la nostra solidarietà e possono contare sul nostro sostegno. A questo punto è fondamentale prevedere un piano di aiuti.  Appena sarà consentito, quando ci saranno meno restrizioni, organizzeremo un’iniziativa di solidarietà e sostegno ai ristoratori di via Partenope per aiutarli a risollevarsi

500 CONDIVISIONI
Lungomare di Napoli, addio a 200 alberi: sono morti disseccati o uccisi dai coleotteri
Lungomare di Napoli, addio a 200 alberi: sono morti disseccati o uccisi dai coleotteri
Napoli, scontro tra auto e scooter sul Lungomare: Salvatore muore a 20 anni
Napoli, scontro tra auto e scooter sul Lungomare: Salvatore muore a 20 anni
Gli alberi del Lungomare di Napoli in agonia, il Comune ne abbatterà 30
Gli alberi del Lungomare di Napoli in agonia, il Comune ne abbatterà 30
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni