161 CONDIVISIONI
30 Giugno 2022
18:16

Dal 1° luglio Ztl e telecamere alla Gaiola: stop alle auto, ecco chi può circolare

Nuovo dispositivo di accesso alla “Discesa Gaiola”: dal 1° luglio telecamere, varco telematico e multe per chi trasgredisce. Il dispositivo completo.
A cura di Giuseppe Cozzolino
161 CONDIVISIONI

Entra in vigore da domani, venerdì 1° luglio, la Zona a Traffico Limitato con annesso varco telematico di controllo degli accessi veicolari per la discesa della Giaiola, uno dei luoghi più gettonati dai napoletani e non solo per l'estate. Non potranno circolare automobili, seppur con alcune eccezioni, pena multa salate per chi sarà beccato dalle telecamere a passare senza autorizzazione. Lo ha comunicato Palazzo San Giacomo, con apposita ordinanza e dispositivo di traffico.

Chi può circolare e chi no alla Gaiola

Come previsto dal dispositivo, l'accesso per le automobili alla discesa Gaiola è vietato, con le seguenti eccezioni:

  • veicoli dei residenti e dei domiciliati;
  • veicoli dei non residenti, titolari di posto auto fuori sede stradale;
  • veicoli degli addetti all’Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola;
  • i veicoli delle Forze dell’Ordine, di emergenza e di soccorso;
  • gli autoveicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, muniti di tesserino di cui al D.M.LL.PP. 1176 del 08.06.79, regolarmente rilasciato dalla competente Autorità, per consentire esclusivamente la salita e la discesa del disabile motorio: per tali veicoli deve essere richiesta preventivamente l’autorizzazione utilizzando il modulo “H” appositamente predisposto e reperibile con le modalità richieste in questa pagina. In caso di accesso non preventivamente autorizzato sarà necessario comunicare l’avvenuto transito, entro le 48 ore successive alla violazione, all’indirizzo PEC sanzioni.amministrative.ztl@pec.comune.napoli.it o email ztl@comune.napoli.it. Senza tale comunicazione, il transito dei veicoli nella ZTL risulterà non autorizzato.
  • i veicoli intestati a Società e Aziende erogatrici di pubblici servizi esclusivamente per attività da svolgersi all'interno dell'Area Pedonale;
  • veicoli per il trasporto merci: trasporto merci per servizi interni all'Area Pedonale, dalle 10.00 alle 12.00 per un tempo massimo di permanenza di 30 minuti;
  • i veicoli per il trasporto pubblico non di linea (taxi, NCC per il solo prelievo e l'accompagnamento degli utenti).

Anche i veicoli in deroga dovranno registrarsi

Tuttavia, l'accesso non sarà "automatico" anche per le automobili in deroga al divieto: per tutte le categorie escluse (eccetto i veicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta), bisognà registrarsi al sistema telematico, compilando un modulo da inviare a permessitemporanei.ztl@comune.napoli.it; per i veicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, invece, l'autorizzazione dovrà essere richiesta a ztl@comune.napoli.it e/o a sanzioni.amministrative.ztl@pec.comune.napoli.it; inoltre, per tutti i veicoli, la mancata richiesta comporterà pesanti multe.

In caso di transito per necessità urgenti e non programmabili (per gli aventi diritto), bisognerà invece inviare entro 48 ore la comunicazione giustificativa a permessitemporanei.ztl@comune.napoli.it, per evitare di ricevere la contravvenzione. Tutti i moduli e le comunicazioni sono inoltre disponibili alla pagina internet del Comune di Napoli appositamente dedicata e disponibile qui.

161 CONDIVISIONI
Metro Linea 1, i treni nuovi potranno circolare: l'Agenzia Nazionale delle ferrovie verso l'ok
Metro Linea 1, i treni nuovi potranno circolare: l'Agenzia Nazionale delle ferrovie verso l'ok
Aeroporto di Capodichino, torna la Ztc: sosta gratis per 15 minuti. Multe di 300 euro a chi ritarda
Aeroporto di Capodichino, torna la Ztc: sosta gratis per 15 minuti. Multe di 300 euro a chi ritarda
Piazza Municipio, si allarga il cantiere della metro: divieti e sensi unici per 5 mesi
Piazza Municipio, si allarga il cantiere della metro: divieti e sensi unici per 5 mesi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni