Trasporto pubblico a Napoli
7 Ottobre 2021
21:43

Cumana e Vesuviana nel caos, i dipendenti ammalati tutti assieme: code enormi in stazione

I dipendenti Eav si ammalano tutti assieme e i sistemi di comunicazione vanno in tilt: stop alle notizie su ritardi, soppressioni e disservizi alla circolazione. A questo si aggiungono anche i disagi per il maltempo. E sui treni di Cumana e Circumvesuviana scoppia il caos. Alla Stazione di Montesanto code enormi sulle scale mobili, senza distanziamento Covid.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

I dipendenti della Sala Operativa si ammalano tutti assieme e i sistemi di comunicazione dell'Eav, Ente Autonomo Volturno, vanno in tilt: stop alle notizie su ritardi, soppressioni e disservizi alla circolazione. A questo si aggiungono anche i disagi per il maltempo. E sui treni di Cumana e Circumvesuviana scoppia il caos. Alla Stazione di Montesanto nel pomeriggio è un vero delirio, con centinaia di persone in attesa sulle scale mobili, del via libera degli agenti di stazione per poter salire a bordo dei treni. Il tutto senza alcun distanziamento, anche se i viaggiatori indossavano quasi tutti le mascherine anti-Covid19.

"Oggi in stazione a Montesanto – racconta un utente a Fanpage.it – la situazione era abbastanza tesa. Noi volevamo sapere tempistiche delle corse e il motivo per il quale ci fossero ritardi così consistenti, i dipendenti dell'Eav non riuscivano a dire nient'altro che "ne sappiamo quanto voi" e "denunciate". Non ci sono parole per la quantità di persone ammassate in 2 vagoni, gli unici che si potevano utilizzare a causa di un problema alle porte. Distanza di sicurezza assente".

"Troppi assenti, Eav denuncia in Procura"

A denunciare l'accaduto è stata la stessa azienda di trasporto che, in una nota scrive che "l'improvvisa malattia di tutti gli addetti ha determinato l'interruzione del flusso di informazioni interne e di conseguenza l'impossibilità di diffondere agli utenti le notizie circa ritardi, soppressioni e turbative della circolazione. In questi casi chiediamo visite mediche ma facciamo anche un esposto alla Procura perché si facciano le verifiche del caso. Appare infatti francamente sorprendente che si verifichi la malattia improvvisa di cinque persone su cinque contemporaneamente, bloccando il servizio e determinando disagi agli utenti, con i quali ci scusiamo".

"Quanto accaduto stamattina nella sala operativa dell'Eav – afferma il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli – è inaccettabile. Nessun dipendente si è recato sul posto di lavoro. Erano tutti improvvisamente in malattia. Le ripercussioni sulle linee della Cumana e della Circumvesuviana sono state enormi e a pagarne le conseguenze, come al solito, sono stati gli utenti. Bene ha fatto la direzione generale ad annunciare un esposto alla Procura della Repubblica su quanto accaduto. Ma vogliamo subito che sia fatta chiarezza su questo episodio e che vengano presi tutti i provvedimenti del caso nei confronti dei protagonisti di questa vergogna. Verificando anche se ci siano eventuali connivenze di medici compiacenti nella certificazione dei malanni. Non sarà di certo un manipolo di irresponsabili a mettere in ginocchio il già claudicante sistema dei trasporti campano".

Trasporto pubblico a Napoli
362 contenuti su questa storia
Galleria Quattro Giornate chiusa stanotte per crollo di un tombino, oggi riaperta
Galleria Quattro Giornate chiusa stanotte per crollo di un tombino, oggi riaperta
Napoli, la statua di Santa Barbara nel tunnel della metro a Capodichino: "Proteggerà gli operai"
Napoli, la statua di Santa Barbara nel tunnel della metro a Capodichino: "Proteggerà gli operai"
Palazzo rischia di crollare sui binari, sospeso il tram linea 4 a Napoli: arrivano i pompieri
Palazzo rischia di crollare sui binari, sospeso il tram linea 4 a Napoli: arrivano i pompieri
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni