Gravi carenze igienico-sanitarie all'interno del mercato comunale di Sapri: e i carabinieri ne dispongono così la chiusura, con il sindaco Antonio Gentile che con apposita ordinanza la certifica. Intanto, i casi in paese di coronavirus continuano ad aumentare: sono 17 attualmente i casi positivi nella cittadina cilentana della provincia di Salerno. I carabinieri della stazione di Sapri, assieme agli ispettori della locale ASL, la polizia municipale e tecnici del Comune stesso, si sono recati su via Pisacane per verificare le condizioni del mercato chiuso di Sapri.

Ed è qui che le forze dell'ordine hanno scoperte gravi carenze igienico-sanitaria e le violazione delle normative anti Covid al suo interno, decretandone la chiusura. Il sindaco Antonio Gentile ha così firmato anche una ordinanza ad hoc per annullare il mercato cittadino nella giornata di venerdì 23 ottobre. All'interno dello stesso mercato, è stato anche sanzionato un venditore del posto: si tratta di un classe 1949, A.C., che occupava abusivamente il suolo pubblico. L'uomo è stato anche deferito alla competente autorità giudiziaria. Multe e controlli intensificati, dunque, alla vigilia di quello che sarà una sorta di "mini lockdown regionale", con le frontiere tra le province della Campania chiuse tra loro ed un coprifuoco totale con relativa sospensione delle attività tra le 23 di sera e le 5 del mattino seguente. "Con le ordinanze odierne ho sospeso il mercato settimane di venerdì", ha annunciato il sindaco Antonio Gentile, "e ho richiesto ai medici di base di comunicare anche al comune i tamponi che richiedono per i propri pazienti", per poi invitare i propri concittadini al rispetto delle regole: "Continuiamo ad indossare sempre la mascherina e a rispettare tutte le disposizioni vigenti", ha aggiunto ancora il sindaco Gentile.