99 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Cosa sono i pannelli luminosi installati nelle strade di Napoli in questi giorni

I display sono stati posizionati davanti agli ingressi di Gallerie e sottopassi: cosa sono e a cosa servono.
A cura di Pierluigi Frattasi
99 CONDIVISIONI
Foto Fanpage.it
Foto Fanpage.it

Grandi totem con display luminosi sono apparsi negli ultimi giorni in alcune strade di Napoli. Alti circa 4 metri, con mega-schermi digitali in cima, questi pannelli sono stati posizionati in prossimità degli ingressi delle Gallerie e dei sottopassi cittadini, come la Galleria Vittoria a Chiaia e il sottopasso Claudio a Fuorigrotta, suscitando lo stupore di automobilisti e motociclisti. Alcuni cittadini si sono chiesti se si tratti di un nuovo dispositivo per misurare la velocità dei mezzi e fare, eventualmente le multe, sul modello dei tutor annunciati dall'amministrazione comunale come strumento per ridurre gli incidenti stradali, o di avvisi per eventuali nuove Ztl. Ma di cosa si tratta effettivamente?

Cosa sono i pannelli con display installati a Napoli

A quanto apprende Fanpage.it, da fonti del Comune di Napoli, questi grandi display sono in realtà dei pannelli a messaggio variabile, che saranno collegati ad un sistema di telecamere per monitorare e dare informazioni sul traffico, in particolare all'interno di Gallerie e sottopassi. Tutte le gallerie di Napoli (Galleria di Posillipo, Galleria Quattro Giornate, Galleria della Vittoria, Sottopasso Claudio, Galleria Asse Viario Vomero-Soccavo-Pianura ingresso Via Pigna) saranno dotate di questi display per motivi di sicurezza.

Sugli schermi luminosi potranno essere trasmessi messaggi istituzionali utili, informazioni sul traffico, avvisi sulla chiusura o apertura di gallerie o sottopassi, e altre informazioni che dovessero rendersi necessarie o urgenti. Il progetto è in via di ultimazione, a quanto apprende Fanpage.it. Nelle notti del 16 e 17 maggio la Galleria di via Pigna sarà chiusa dalle 21 alle 6 per installare i pannelli. Negli scorsi mesi sono state installate le telecamere all'interno di gallerie e sottopassi. Il progetto del sistema integrato di monitoraggio intelligente delle gallerie stradali è finanziato con i fondi del Pon Metro Gallerie.

Come funzionerà il sistema di controllo stradale centralizzato

I pannelli saranno integrati con i sistemi di controllo della qualità dell'aria, attualmente presenti nelle gallerie, e con il sistema di controllo stradale cittadino anche attraverso i nuovi semafori intelligenti. Tutto sarà monitorato dalla Sala Operativa centrale per gestire i flussi di traffico e controllare gli impianti in galleria. Assieme ai pannelli a messaggio variabile, il sistema comprende anche una 50ina di telecamere normali, un'altra 40ina di telecamere termiche, altre telecamere per il rilevamento delle targhe, megafoni con altoparlante per le comunicazioni e un sistema di monitoraggio per allagamento nel sottopasso Claudio.

I tutor nelle Gallerie contro gli incidenti

I nuovi pannelli, quindi, non sono né tutor per la velocità in galleria né cartelli di Ztl. Il Comune di Napoli sta lavorando effettivamente per attivare i tutor, in collaborazione con Autostrade per l'Italia, tra i leader nel settore. Ma questi ultimi dispositivi richiedono, spiegano da Palazzo San Giacomo, "una tecnologia speciale, con portali dedicati".

99 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views