Avrebbe dovuto consegnare divani ai clienti che li avevano ordinati, visto che il suo lavoro era quello di corriere per una ditta di arredamenti: e invece, si è appropriato di un intero carico, nascondendolo in un capannone di Fisciano, nella provincia di Salerno. Per questo, un 45enne di Poggiomarino, nella provincia di Napoli, Umberto Guadagno, è stato arrestato dai carabinieri della Sezione Operativa di Torre Annunziata con l'accusa di ricettazione e appropriazione indebita; insieme a lui sono finiti in manette anche i suoi tre complici, arrestati per concorso nei medesimi reati di cui è accusato il 45enne: si tratta di Raffaele Volpe, un 49enne di Nocera Superiore, nella provincia di Salerno; di Giovanni Palescandolo, un 53enne di Nocera Inferiore, ancora nella provincia di Salerno; e di Carmine Benevento, un 52enne di Roccapiemonte, sempre nel Salernitano.

I militari dell'Arma hanno scoperto che il 45enne e i complici si sono appropriati di un intero carico di divani, destinato a svariati clienti che hanno atteso invano che la consegna arrivasse, e lo hanno nascosto nel capannone di Fisciano che era nelle loro disponibilità. Dopo attenta attività investigativa, i carabinieri di Torre Annunziata hanno individuato il deposito, sequestrando lo stabile nonché tutto quello che si trovava al suo interno: oltre ai divani, del valore di circa 60mila euro, i militari hanno sequestrato anche altri articoli, sulla cui provenienza si stanno adesso concentrando le indagini dei militari dell'Arma. Per i quattro è stato convalidato l'arresto: tutti sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.