Sono 1.386 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 9.473 tamponi molecolari analizzati. Questo il dato emerso dal bollettino dell'emergenza Covid pubblicato dall'Unità di Crisi della Regione Campania nel pomeriggio di oggi. I positivi, tutti risultati tali dai tamponi molecolari, seguono ancora una volta l'andamento delle ultime settimane: 499 i sintomatici, contro gli 887 asintomatici.

Sale il numero dei morti in Campania: con le 43 vittime registrate quest'oggi, il bilancio è di 5.817 decessi dovuti a Covid-19 da inizio pandemia. I guariti del giorno sono 1.828, che portano il totale a 261.443 casi complessivi. Non cala la pressione sugli ospedali regionali: 136 le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva in Campania, cui si aggiungono altri 1.594 ricoverati nei reparti di degenza ordinaria.

Intanto, il presidente Vincenzo De Luca attacca il piano del commissario straordinario Figliuolo sui vaccini Covid: "In Campania noi non intendiamo procedere per fasce di età ma per categorie economiche. Se non arrivano i 200mila vaccini in meno che ci hanno sottratto parteciperemo più alle riunioni della Conferenza Stato-Regioni", ha tuonato quest'oggi il presidente regionale. Parole alle quali ha risposto lo stesso generale Francesco Figliuolo, che ha bocciato il piano di De Luca: "La campagna vaccinale deve proseguire in modo uniforme a livello nazionale, senza deroghe: tocca al Governo decidere se cambiare il piano". Ma De Luca alza la posta e "minaccia" di riaprire i ristoranti anche di sera seppure per i soli vaccinati, preannunciando un rientro a partire dalla prossima settimana in zona arancione da parte della Campania.