Più di un milione per la copertura dello Stadio San Paolo. Cinque milioni per le piste ciclabili, altrettanti per il welfare. Un altro milione per i bonus libri 2020-21 per gli studenti delle scuole superiori. E, ancora, fondi per comprare i treni della Linea 1, altri 32 milioni per completare la metropolitana Linea 6. Arriva il maxi-emendamento al bilancio 2020-22 del Comune di Napoli firmato dal sindaco Luigi De Magistris il 10 novembre. Il documento contiene 9 variazioni al bilancio che spostano fondi per diversi progetti: dalla mobilità alle politiche sociali. Ci sono anche 50mila euro per comprare targhe commemorative. Nel complesso, il maxi-emendamento che accompagnerà il bilancio di previsione 2020-22, l'ultimo della giunta De Magistris, che andrà in Aula lunedì 16 novembre, salvo imprevisti, prevede variazioni per 24,6 milioni nel 2020, 16,9 milioni nel 2021 e 10,8 nel 2022, ed ha già ricevuto il parere favorevole dei revisori dei conti.

Maxi-emendamento al bilancio da 52 milioni di euro

Cosa contiene il maxi-emendamento al bilancio? Per lo Stadio San Paolo sono previsti 1 milione e 240mila euro per la manutenzione della copertura, per la quale la Regione Campania ha ammesso il Comune al finanziamento il 21 ottobre scorso. Sbloccati i fondi potrà partire l'appalto. Mentre sono slittati i cantieri per il rifacimento delle strade circostanti la Mostra d'Oltremare, da viale Augusto, via Beccadelli e via Cinthia, la cui rendicontazione scade nel 2025.

Fondi per la cultura

Ben 1.130.967 euro vanno alla fornitura dei libri di testo parzialmente gratuita agli studenti delle superiori in particolari condizioni economiche per l'anno scolastico 2020-21. Mentre 61.440 euro all'acquisto di libri per le biblioteche pubbliche. Infine, 50mila euro vanno alla acquisto delle targhe di marmo commemorative e per la numerazione civica.

Piste ciclabili, 5 milioni

Per la realizzazione di ciclostazioni e per interventi concernenti la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina, quali l’ampliamento della rete ciclabile e la realizzazione di corsie ciclabili, il Comune ha previsto circa 5 milioni di euro.

Lavori pubblici

Per la riqualificazione di via delle Repubbliche Marinare, con la demolizione del viadotto tra via Volpicella e via Ottabiano e la riconfigurazione a raso di via delle Repubbliche Marinare sono previsti 961.746 euro. L'appalto, dopo una serie di vicessitudini, è andato alla Epsilon 2000 soc coop.

Altri 50mila euro sono stati destinati all'installazione di un varco telematico con telecamere sul ponte dell'isola di Nisida, fondi finanziati dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale.

Tra i capitoli di spesa di nuova istituzione sono previsti il progetto per l’acquisto del 20esimo treno per la Linea 1 da 4 milioni di euro, il finanziamento aggiuntivo a quello già previsto dal POC Metro per il ripristino della linea tramviaria da via Acton a piazza Vittoria (23.274,83 euro), lo stanziamento per la realizzazione di alloggi ERP (2.796.871,99 euro) e gli interventi in ambito welfare relativi al Pronto Intervento Sociale di tipo trasversale in favore delle categorie più svantaggiate (2.767.670,60 euro).