Un ragazzo di 17 anni è stato denunciato dalla Polizia di Stato dopo aver danneggiato un treno della Circumvesuviana: il giovane – che, da quanto si apprende, era salito sul convoglio senza titolo di viaggio – ha frantumato i vetri di una delle porte del treno con un calcio, rimanendo ferito; la vicenda alla stazione di Barra, periferia orientale di Napoli. Il 17enne, infatti, è stato soccorso dai sanitari del 118, che hanno ritenuto necessario trasportarlo nel più vicino ospedale, dove gli è stata suturata la ferita, molto profonda. A rendere noto l'accaduto è Umberto De Gregorio, presidente dell'Eav, l'Ente autonomo volturno, azienda del trasporto pubblico locale, partecipata della Regione Campania, che gestisce, tra le altre, la Linea Circumvesuviana.

"Alle ore 12.40 – scrive il presidente Umberto De Gregorio su Facebook – giunge segnalazione sulle nostre linee telefoniche d'emergenza, che nella stazione di Barra è presente un ragazzo che ha bisogno di intervento medico, in quanto feritosi alla gamba per aver dato un calcio alla porta, rompendo il vetro dell'ETR 11209 diretto a Napoli. Si attiva una immediata azione di soccorso coordinata dalla GPG del CNS richiedendo la collaborazione del servizio 118 e della Polizia preposti alla zona. L'unità medica giunta sul posto provvede a prestare i primi soccorsi necessari al ragazzo. Giunge sul Posto anche la Polizia, che provvede a identificare il ragazzo. Successivamente, l'unita medica ritiene opportuno trasportarlo al più vicino ospedale per dei punti di sutura in quanto la ferita da taglio risulta essere alquanto profonda".