Immagine d’archivio
in foto: Immagine d’archivio

Voleva suicidarsi gettandosi dal ponte Annibale sul fiume Volturno, ma è stato salvato da una carabiniere libero dal servizio che stava passando in zona. L'episodio è accaduto ieri, nella frazione Triflisco del Comune di Bellona, in provincia di Caserta. Il militare stava transitando sul ponte quando ha visto un uomo – un 38enne di Formicola – che stava oltre la barriera di protezione, e sembrava pronto a gettarsi nelle acque del fiume. Il carabiniere, in servizio a Roma ma libero in quel momento, ha fermato l'auto, è sceso ed ha iniziato a parlare con il 38enne, cercando di farlo desistere in tutti i modi dal tentativo di suicidarsi.

Il 38enne salvato e portato in ospedale

Sul posto, intanto, sono arrivati anche i carabinieri della vicina Stazione Formicola, in provincia di Caserta, che mentre stavano eseguendo un servizio di controllo del territorio, sono stati allertati dalla Centrale Operativa della Compagnia di Capua sulla presenza di un uomo che aveva scavalcato la barriera di protezione che separa la strada dal fiume Volturno e si trovava in una posizione di pericolo. Alla fine, dopo una lunga contrattazione, avviata dal militare intervenuto e proseguita poi con la pattuglia giunta in supporto, i carabinieri sono riusciti a far desistere il trentottenne di Formicola dal commettere l’insano gesto ed a condurlo al sicuro sul manto stradale. Successivamente, l'uomo è stato accompagnato presso l’ospedale Moscati di Aversa per i controlli del caso, dove è stato affidato alle cure del personale sanitario. I carabinieri, quindi, per fortuna, sono riusciti a scongiurare una possibile tragedia e a salvare la vita dell'uomo.