È un pezzo di paradiso in un posto baciato dal sole, la villa che l'attore Christian De Sica e la moglie Silvia Verdone, sorella di Carlo, possiedono a Capri dal 1996. Ora l'immobile è in vendita. Il prezzo è milionario anche se l'agenzia specializzata cui è stata affidata la vendita, la fiorentina Lionard Luxury Real Estate, tiene riservate le trattative. Basti pensare che a Capri il valore degli immobili tocca e supera i 9mila euro al metro quadrato. Dovrebbe valere all'incirca 3,9-4 milioni di euro ,ma una stima complessiva è molto difficile, per questo le trattative con eventuali acquirenti, italiani e stranieri, sono riservate.

Qui parliamo di 250 metri quadrati di interni, suddivisi su due piani,  3 camere, 4 bagni. È circondata da 2mila metri quadrati di  giardino con alberi di agrumi (il classico limoneto caprese) e olivi. Vicino, ma indipendente dalla villa, si trova la dependance utilizzata come zona Spa, con sul tetto una delle terrazze panoramiche (30 mq) della proprietà.

La villa di Christian De Sica e della moglie Silvia Verdone è stata realizzata, in stile caprese, in quello che fu lo studio d'artista di Vedder, sul Monte Solaro, in una posizione che offre una vista su Capri e contemporaneamente sulla baia di Napoli e sul golfo di Salerno. La casa fa parte de ‘I quattro venti', una delle dimore storiche che hanno contribuito al mito dell'isola azzurra: progettata e fatta costruire alle pendici del monte Solaro tra il 1900 e il 1903 dal pittore e poeta simbolista statunitense Elihu Vedder fu poi venduta a un altro artista americano, Earl Henry Brewster che vi ospitò tra gli altri l'autore de ‘L'amante di lady Chatterley', lo scrittore inglese D.H.Lawrence.

«La prima volta che vidi Capri fu quando avevo nove anni, vi andai con mia madre per trovare mio padre Vittorio De Sica sul set del film La baia di Napoli in cui recitava con Sophia Loren e Clark Gable» ebbe a raccontare proprio De Sica,  a proposito dell'Isola Azzurra.

La storia della villa De Sica-Verdone

Passata nuovamente di proprietà alla fine degli anni Trenta ‘I quattro venti' la villa caprese in vendita è stata frequentata anche da altri artisti tra cui Joseph Beuys, che a Capri ha dedicato una sua celebre opera e Cy Twombly.  «È un momento particolarmente favorevole per il mercato degli immobili di pregio in Italia – afferma Dimitri Corti, amministratore delegato dell'agenzia Lionard –  le ville al mare si confermano un asset tra i più richiesti e ambiti, soprattutto in location esclusive come Capri».