Brutta disavventura per due giovani turisti tedeschi in vacanza sull'isola di Capri che, nel pomeriggio di ieri, hanno rischiato di annegare. I due giovani, incuranti del mare agitato, si sono tuffati in acqua lungo la costa di Cala del Rio: a causa delle forti onde e della corrente, i due hanno cercato di fare ritorno a riva, senza però riuscirci; anzi, la corrente li ha spinti sempre più al largo. Ad assistere alla scena, fortunatamente, una donna che stava percorrendo la strada che costeggia quel tratto e che ha allertato le autorità competenti: sul posto è arrivata una motovedetta della Guardia Costiera. Dopo vari tentativi, i due giovani turisti, che erano riusciti ad aggrapparsi ad alcune boe, sono stati tratti in salvo dagli uomini della Capitaneria di Porto e portati a Marina Grande, dove sono stati affidati alle cure dei sanitari del 118: per loro, un forte spavento e qualche contusione; i due sono stati portati in ospedale per le cure del caso.

Interventi del genere sono abbastanza frequenti, in estate, lungo le coste della Campania: può capitare che bagnanti o diportisti si trovino in difficoltà in mare, sopraffatti dalla corrente. Alla fine di luglio, ad esempio, otto persone hanno rischiato di annegare a Sant'Agnello, in Penisola Sorrentina, dopo che l'imbarcazione sulla quale si trovavano è improvvisamente affondata. Le otto persone sono state tratte in salvo dai proprietari di uno stabilimento balneare che si trovava vicino al tratto di mare nel quale si sono trovati in difficoltà e dalla Guardia Costiera di Castellammare di Stabia, intervenuta sul posto dopo essere stata allertata.