Un uomo di 47 anni è morto a Frattamaggiore, nel Napoletano, dopo essere caduto dal solaio di un capannone industriale. Troppo gravi le ferite riportate dell'operaio. L'incidente sul lavoro è avvenuto su via Ianniello, non lontano dall'Ospedale Civile San Giovanni di Dio. Sul posto i carabinieri della locale stazione, nonché il personale medico e sanitario dell'Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord, competente per il territorio.

La vicenda è accaduta nella mattinata di oggi: il 47enne, operaio, si trovava secondo quanto ricostruito finora, sul solaio di un capannone industriale, dove stava lavorando per dei lavori di manutenzione. Poi però, per cause ancora da accertare, l'uomo è precipitato al suolo, da un'altezza di cinque metri, sfondando anche una vetrata e battendo violentemente la testa sul selciato: inutili i tentativi di salvataggio, l'uomo è letteralmente morto all'istante. Per lui non c'è stato nulla da fare se non trasferire la salma all'istituto di medicina legale di Napoli, dove verrà con ogni probabilità disposta l'autopsia. I carabinieri della stazione di Frattamaggiore sono invece al lavoro per ricostruire la dinamica dell'incidente che è costato la vita all'operaio di 47 anni: fondamentali potranno essere le testimonianze dei colleghi dell'uomo, mentre sono al vaglio le condizioni di sicurezza per verificare che i lavori si stessero svolgendo in maniera regolare. Non sono state diffuse le generalità dell'uomo: per ora, trapelato soltanto le proprie iniziali (R. S.) ed il fatto che fosse originario di Carinaro, in provincia di Caserta, nonché che lascia una moglie e tre figli.