55 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Bonifica di Bagnoli, annullata l’assoluzione dei 5 imputati per disastro colposo: processo da rifare

La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso della Corte d’Appello di Napoli e ha annullato l’assoluzione per tutti e cinque gli imputati, accusati di disastro colposo.
A cura di Valerio Papadia
55 CONDIVISIONI
Immagine

Da rifare il processo per la mancata bonifica dell'area ex Italsider a Bagnoli, periferia occidentale di Napoli. Nell'udienza che si è tenuta oggi, venerdì 19 maggio, la I Sezione Penale della Corte di Cassazione ha annullato la sentenza di assoluzione per i cinque imputati, che devono rispondere di disastro colposo: Gianfranco Caligiuri (ex direttore tecnico Bagnolifutura), Sabatino Santangelo (ex presidente Bagnolifutura), Mario Hubler (ex direttore generale Bagnolifutura), Alfonso De Nardo e Giuseppe Pulli (tecnici).

La Corte di Cassazione ha dunque deciso di accogliere il ricorso del procuratore generale della Corte d'Appello di Napoli, che si era appellato contro la sentenza della Corte d'Appello di Napoli datata 4 aprile 2022, che aveva assolto i cinque imputati perché "il fatto non sussiste". La sentenza d'Appello è stata dunque annullata e i cinque sono stati rinviati per un nuovo giudizio, che si terrà davanti a un'altra sezione della Corte d'Appello di Napoli.

Confermata l'assoluzione per truffa per l'erogazione di pubbliche forniture

Nell'udienza di oggi, inoltre, la Cassazione ha invece confermato l'assoluzione per Gianfranco Caligiuri, Alfonso De Nardo, Giuseppe Pulli e Sabatino Santangelo per il reato di truffa per l'erogazione di pubbliche forniture. In questo caso, la sentenza di assoluzione è dunque irrevocabile.

55 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views