272 CONDIVISIONI
1 Luglio 2022
17:34

Blackout in diverse zone di Napoli per il caldo, l’Enel: “Usate il condizionatore a deumidificatore”

Senza luce Vomero, Arenella e Stella. Disagi a Quarto. Per l’emergenza caldo E-Distribuzione ha messo in campo in Campania una task force di 1200 tecnici e operai.
A cura di Pierluigi Frattasi
272 CONDIVISIONI

Blackout in diverse zone di Napoli a causa del gran caldo di questi giorni da bollino rosso. Le temperature record, 7-8 gradi superiori alle medie stagionali e l'aumento dei consumi energetici, in particolare con i condizionatori di casa e ufficio accesi nelle ore calde, stanno mettendo a dura prova i cavi della rete elettrica. A Napoli oggi pomeriggio si sono registrati blackout in diversi quartieri, come Vomero, Arenella e Stella. Disagi che, grazie al tempestivo intervento dei tecnici di E-Distribuzione, sono durati circa una 20ina di minuti. Più serio il problema a Quarto, nell'area nord del capoluogo campano dove, sempre per il caldo, ci sono stati danni ai cavi di media tensione. Anche qui i tecnici sono intervenuti ripristinando la corrente, ma per i lavori di riparazione definitivi ci vorrà più tempo. Per l'emergenza caldo E-Distribuzione ha istituito in tutta le regione Campania una task force composta da 1.200 tra tecnici e operai anche di ditte esterne. Sono tutti pronti a intervenire h24 per far fronte a eventuali problemi e cercare di ripristinare l'erogazione di energia elettrica nel minor tempo possibile

I consigli dell'Enel per il caldo: "Evitare gli sprechi"

Con l’innalzamento della temperatura, spiega l'E-Distribuzione, contattata da Fanpage.it, aumentano anche i consumi elettrici, ad esempio per il maggiore utilizzo dei condizionatori, che portano le linee elettriche a dover trasportare più corrente e ciò produce ancora più calore. Nelle condizioni meteo tipicamente estive (alte temperature e assenza di precipitazioni), inoltre, il terreno riduce la sua capacità di smaltire calore, incrementando l’effetto del fenomeno. Questo eccesso di calore può deteriorare i cavi, provocando delle rotture meccaniche di componenti facenti parte del cavo stesso.

Problemi di questo tipo non avvengono solo a Napoli, ma sono diffusi in tutto il mondo. Ci sono però dei consigli che possono essere utili se non a risolvere del tutto il problema, comunque ad un uso più consapevole dell'energia, evitando gli sprechi e quindi riducendo la possibilità di blackout. Tra questi, spiega l'Enel, modificare alcune abitudini di consumo elettrico che può alleggerire i picchi di consumo e aiutare a ridurre le criticità sulla rete. Qualche esempio? Chiudere la porta del frigo subito dopo che si è preso qualcosa dall'interno, come una bevanda fredda. E non lasciarla aperta mentre si consuma la bevanda. Oppure utilizzare il condizionatore con la funzione deumidificatore.

I blackout nel Napoletano

Per quanto riguarda i bkackout di oggi. L'interruzione ai quartieri Vomero, Arenella e Stella, è stata legata ad un guasto in una cabina elettrica per il quale i tecnici di E-Distribuzione sono prontamente intervenuti riuscendo a riparare il guasto e ripristinato l'erogazione di energia elettrica in circa 20 minuti.

Diversa la situazione di Quarto. In questi giorni, le linee interrate di media tensione hanno subito diversi guasti dovuti al grande caldo. I tecnici di E-Distribuzione lavorano senza sosta alla definitiva riparazione ma nel frattempo per evitare che i clienti attendano i tempi necessari a queste riparazioni abbiamo installato due grandi generatori elettrici. Una task force composta da tecnici E-Distribuzione e da ditte esterne sta operando in loco presidiando il territorio. Al momento non ci sono clienti senza energia elettrica.
Questo tipo di guasti sono tutti legati al grande caldo che da giorni oramai si abbatte sul nostro territorio. In queste condizioni la rete elettrica, soprattutto quella interrata, è più sollecitata per diverse ragioni.

272 CONDIVISIONI
Meteo Napoli, nel weekend caldo intenso: si sfioreranno i 40 gradi
Meteo Napoli, nel weekend caldo intenso: si sfioreranno i 40 gradi
La prossima settimana il caldo forte dovrebbe finire. Ma per ora Napoli ancora afosa e rovente
La prossima settimana il caldo forte dovrebbe finire. Ma per ora Napoli ancora afosa e rovente
Emergenza caldo a Napoli, per aiutare i senza tetto in strada volontari del Comune e medici Asl
Emergenza caldo a Napoli, per aiutare i senza tetto in strada volontari del Comune e medici Asl
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni