Un uomo prende a pugni in testa un vigile urbano per una multa. È accaduto ieri mattina a Battipaglia, comune in provincia di Salerno. Le immagini della violenta aggressione sono state poi riprese da un testimone, che le ha pubblicate sui social, dove il video è diventato virale. La Procura di Salerno ha aperto un'inchiesta sulla vicenda. Il comandante della Polizia Locale di Battipaglia, Gerardo Iuliano, ha espresso “piena solidarietà all'ufficiale aggredito”. “Si condanna fermamente quest’atto di violenza ingiustificata e feroce – commenta il capo dei caschi bianchi – Già intraprese le attività necessarie all’individuazione del soggetto per procedere nei suoi confronti in ordine ai reati di violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale”.

Nelle immagini si vede l’agente che barcolla sotto i ripetuti colpi alla nuca, senza reagire. “Tenta una mediazione la collega di pattuglia – commenta Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, che ha divulgato il video – ma l’energumeno continua ad urlare e a minacciare impavido. Immagini che suscitano sconcerto e rabbia, è pazzesco che ci sia gente in giro convinta che ci si possa comportare in modo violento senza dover incorrere in conseguenze e sanzioni. La mia solidarietà va all’agente colpito vigliaccamente immaginando la difficoltà di dover tollerare sempre più diffusamente atteggiamenti ignobili. L’auspicio è che per l’aggressore ci siano conseguenze e ripercussioni durissime”.

Secondo il Comando della Polizia Locale di Battipaglia, l'aggressore avrebbe riconosciuto nel vigile “quale autore di un pregresso verbale al Codice della Strada”. Mentre il consigliere regionale della Lega Attilio Pierro, ha espresso “massima vicinanza al vigile urbano aggredito. Condanniamo con fermezza ogni gesto lesivo nei confronti delle donne e degli uomini in divisa. Nessun passo indietro davanti ai simboli di legalità. La divisa è baluardo imprescindibile di sicurezza e per la Lega sarà sempre simbolo di unione e mai di divisione”.