8.296 CONDIVISIONI
28 Luglio 2022
12:07

Prete aggredisce fedele dopo il funerale ad Aversa: l’offerta era troppo bassa

Un prete ad Aversa si è azzuffato con un fedele, la Curia ha aperto una indagine. La discussione sarebbe nata da un’offerta troppo bassa per un funerale.
A cura di Nico Falco
8.296 CONDIVISIONI

A scatenare l'aggressione sarebbe stata una offerta ritenuta troppo bassa dopo un funerale: 25 euro euro. Ricostruzione ancora in corso, ma ci sarebbe questo dietro l'episodio avvenuto lo scorso 26 luglio ad Aversa, in provincia di Caserta, e su cui la Curia ha aperto una indagine interna: un sacerdote e un uomo si sono picchiati per strada. Scena ripresa dalle videocamere e a cui hanno assistito anche parecchi testimoni, tra i quali diversi passanti e commercianti che sono intervenuti per separare i due.

Offerta troppo bassa per il funerale, prete e fedele si picchiano

Protagonista di questa incredibile vicenda è il sacerdote della chiesa della Madonna di Casaluce di via Roma. In un filmato, registrato dalle telecamere di un esercizio commerciale delle vicinanze, si vede il prete che si azzuffa con un uomo; nel momento in cui i due entrano nell'inquadratura il sacerdote incassa un calcio, reagisce, fa cadere l'altro e continua a colpirlo, mentre i passanti intervengono per dividerli e trattenerli e fermare il litigio.

Quello che è accaduto prima non è ancora del tutto chiaro, ma la voce che gira insistentemente ad Aversa, confermata anche da alcuni commercianti a Fanpage.it, riguarda proprio la donazione, tra l'altro non obbligatoria, per un funerale che sarebbe stato celebrato subito prima: l'uomo, familiare del defunto, avrebbe consegnato i 25 euro al sacerdote e l'esiguità della somma avrebbe fatto nascere il litigio poi degenerato.

La Diocesi: "Vicini alla famiglia, telefonata di scuse dal Vescovo"

"È un episodio spiacevole per tutti. Oltre ad avere ascoltato il sacerdote abbiamo avuto premura di contattare i familiari della persona coinvolta – spiega a Fanpage.it don Francesco Riccio, direttore dell'ufficio comunicazioni della Diocesi di Aversa – ieri mattina il Vescovo li ha sentiti, si è scusato e si è sincerato delle condizioni di quell'uomo. Da quel che attualmente sappiamo la discussione sarebbe nata da un malinteso sull'offerta: il sacerdote avrebbe detto che qualcuno lascia di più e da qui sarebbe nato un battibecco, apparentemente finito lì; successivamente i due si sarebbero incontrati per strada casualmente e si sarebbe riacceso il diverbio, sfociato in quello che si vede nel video. 

Il sacerdote è molto provato per questa storia, non è una persona aggressiva. Noi siamo indubbiamente vicini a quella famiglia. Siamo fiduciosi che la questione verrà ricostruita, provvederemo a capire anche la versione del sacerdote e sicuramente il vescovo, una volta chiarita la faccenda, valuterà eventuali provvedimenti".

8.296 CONDIVISIONI
"Quest'anno è aumentato tutto, offerte più generose" la richiesta del parroco di Carinaro
Aggredito da 4 persone, spara alcuni colpi di fucile: 5 arresti nel Casertano
Aggredito da 4 persone, spara alcuni colpi di fucile: 5 arresti nel Casertano
Jabil licenzia 190 operai a Marcianise con una pec: operai in presidio davanti ai cancelli
Jabil licenzia 190 operai a Marcianise con una pec: operai in presidio davanti ai cancelli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni