Violenta aggressione ai danni di un ausiliare del traffico dell'Anm, questa mattina, in Corso Garibaldi a Napoli, nei pressi della Stazione Centrale, picchiato dopo una multa. Secondo le prime ricostruzioni, la pattuglia degli ausiliari stava elevando delle sanzioni stradali alle auto parcheggiate in divieto di sosta lungo la strada, una delle più trafficate della città, che conduce da piazza Mancini a via Marina, quando uno degli automobilisti multati avrebbe protestato per la sanzione ricevuta. In soccorso della persona sanzionata sarebbe sopraggiunto, a quel punto, un altro uomo che poi avrebbe cominciato ad inveire contro l'ausiliare del traffico. Quando la pattuglia di ausiliari si è spostata un po' più avanti è stata aggredita.

Uno degli ausiliari sarebbe stato colpito con degli schiaffi e sarebbe poi stato aiutato dai colleghi. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale che sono poi riusciti a riportare la calma. Mentre l'ausiliare del traffico aggredito è stato poi trasportato all'Ospedale del Mare per le cure del caso, dove gli sono stati refertati tre giorni di prognosi, le sue condizioni non sono stare giudicate gravi.

Il sindacato Orsa: "Basta violenza"

"Ennesima aggressione nei confronti del personale front line di ANM stamattina – scrive in una nota il sindacato Orsa – Un ausiliare al traffico, durante il consueto controllo dei titoli di sosta della auto sulle “strisce blu”, in zona Corso Garibaldi a Napoli, è stato aggredito da una persona alla quale sembra sia stata rilevata una contravvenzione per il mancato pagamento del ticket della sosta. L’aggressore ha prima inveito pesantemente verso il lavoratore e poi lo ha assalito fisicamente. Solo l’intervento di altri ausiliari alla sosta ha evitato il peggio, sottraendo il malcapitato alle altre percosse e chiamando le forze dell’ordine che sono prontamente intervenute. È successo poco prima delle 10. Il collega è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’Ospedale del Mare. Da sempre il sindacato Orsa Trasporti segnala, ad azienda, alle istituzioni ed alle forze dell’ordine, le difficoltà in cui si trovano a lavorare tutti gli operatori che sono a contatto col pubblico, è una battaglia che si combatte quotidianamente in prima linea. Il Sindacato OR.S.A. chiede all’ANM di mettere in campo tutte le azioni necessarie per tutelare l’integrità fisica dei propri dipendenti ed esprime la propria solidarietà al lavoratore aggredito".