Scene da panico, avvistamenti multipli, veri o presunti, non ha importanza. Quando gira la voce che una superstar internazionale si trova a pochi chilometri da casa per girare un videoclip, il fan si attrezza e seguendo il battito del suo cuore, si lancia in una grande avventura, alla ricerca preziosa di uno scatto, magari di un autografo o anche solo di vederlo. Era tutto vero: c'era Harry Styles in Costiera Amalfitana per il suo video "Golden", dall'album "Fine Line". Le riprese sono terminate nella mattinata di ieri, ma dopo la notizia anticipata da Fanpage.it, alcune testimonianze ci hanno rivelato di una gestione del set resa difficile dal verificarsi di scene "simili a quelle viste per i Beatles".

Fan asserragliati ovunque, ragazzini e ragazzine accompagnate dai genitori che, come investigatori provetti disposti a tutto pur di accontentare i propri figli, si affiancavano a ogni van dai vetri scuri e a ogni altro veicolo sospetto. Ma le riprese, dopo il primo giorno tra le acque della fantastica Costiera e tra i tornanti meravigliosi della statale 163 tra Maiori e Minori, quelli che hanno visto sfrecciare Harry Styles in un auto d'epoca, hanno dovuto subire un cambio in corsa.

Stando a quanto appreso da Fanpage.it, la produzione ha attuato un vero e proprio "piano B" per l'impossibilità di girare in sicurezza tra le strade di Maiori dopo l'arrivo di centinaia di fan a occupare le strade del paesino con la spiaggia più lunga della Costiera Amalfitana. Così, per gli ultimi giorni di riprese, tutta la produzione si è spostata a Pontone, una frazione del comune Scala, poco distante da un'altra meraviglia della Costiera Amalfitana, l'incantevole Ravello. Solo in questo modo, le riprese del videoclip "Golden" sono andate avanti in assoluta sicurezza e tranquillità. Il divo è ritornato nel Regno Unito nella mattinata di ieri, 26 settembre 2020, ma c'è chi dice che molto presto tornerà in Costiera per ragioni private, perché innamorato di questa terra.