Si è sfiorata la tragedia nella giornata di ieri ad Ascea, cittadina del Cilento, nella provincia di Salerno, dove una lite tra vicini di casa è sfociata nel sangue. Al culmine dell'alterco, da quanto si apprende, un uomo anziano ha imbracciato un fucile e ha sparato al suo vicino di casa. Soccorso dai sanitari del 118, l'uomo è stato trasportato al più vicino ospedale: fortunatamente, non è in gravi condizioni di salute. Sul luogo dell'accaduto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Ascea Marina, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso e ai quali spetta il compito di ricostruire la dinamica di quanto accaduto, che risulta ancora poco chiara. Nella lite sarebbero state coinvolte anche altre persone.

Il precedente: spari a Pagani durante una lite

Episodi come quello capitato ad Ascea non sono rari. Una vicenda simile, lo scorso mese di giugno, è capitata a Pagani, ancora nella provincia di Salerno, dove un uomo di 34 anni è rimasto ferito da un colpo di pistola al ginocchio nel corso di una lite scoppiata in un'abitazione del posto, i cui contorni sono ancora poco chiari. Il 34enne, soccorso dal 118, è stato trasportato all'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, dove è stato sottoposto d'urgenza ad un intervento chirurgico. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della tenenza di Pagani e quelli del reparto territoriale di Nocera Inferiore, che hanno effettuato tutti i rilievi utili a determinare la dinamica di quanto accaduto e ad identificare i partecipanti alla lite, nonché la persona che ha sparato al 34enne: dopo il ferimento dell'uomo, infatti, si sono tutti dileguati.