Il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha formato una ordinanza per la chiusura delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, in conseguenza all'Allerta Meteo di colore arancione proclamato dalla Protezione Civile per la giornata di domani, venerdì 25 settembre. Resteranno chiusi anche parchi, impianti sportivi all'aperto e cimiteri. Oggi era stato il primo giorno di riapertura per le scuole napoletane (ad accezione per quelle che hanno ospitato seggi elettorali e la cui riapertura è prevista per lunedì prossimo, 28 settembre, dopo le operazioni di sanificazione). Sono inoltre sospesi gli eventi programmati per domani all’aperto.

La decisione del Comune di Napoli arriva al termine della riunione dell'Unità di Crisi del Comune di Napoli con il Direttore generale, il capo di Gabinetto, gli assessori ed i dirigenti competenti. L'avviso di Allerta Meteo Arancione proclamato dalla Protezione Civile regionale è valido per tutta la giornata di domani, dalle ore 6 fino alle 6 di sabato mattina sull'intero territorio regionale ad esclusione della zona 4 (Alta Irpinia e Sannio) dove il livello di allerta è di colore giallo. Si prevedono "precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, localmente di forte intensità.Venti occidentali tendenti a divenire forti nel corso della giornata con raffiche nei temporali. Mare tendente a divenire agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte".

Nella nota, la Protezione Civile ha sottolineato che "si tratta della prima Allerta Meteo Arancione dopo i mesi estivi" e che "occorre tener conto anche dei danni connessi e conseguenti agli incendi boschivi. Si invita dunque le autorità competenti a prestare la massima attenzione alle aree interessate dagli incendi e non ancora bonificate. Si invita inoltre a garantire i controllo e la corretta tenuta delle opere di drenaggio urbano e/o smaltimento delle acque".