Coronavirus
3 Giugno 2021
14:59

Vaccino Covid in Campania, quando saranno convocati over 20 e over 30

Ondata di prenotazioni del vaccino Covid sulla piattaforma regionale. Ma in Campania quando saranno convocati gli over 20, gli over 30 e i minorenni che oggi stanno aderendo alla campagna vaccinale? De Luca vincola i tempi alla disponibilità di dosi: “Abbiamo molti giovani, ne abbiamo chieste di più”.
A cura di Redazione Napoli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Dalle ore 22 del 2 giugno i cittadini della Campania dai 12 anni in su possono prenotare liberamente il vaccino anti-Covid senza limitazioni per fasce come accaduto fino ad ora. In regione ondata di accessi al portale della Soresa: 120mila prenotazioni in poco più di 12 ore, per lo più della fascia 12-39, quella che fino ad oggi non aveva avuto possibilità di accedere alla piattaforma di adesione vaccini.

Ma quando arriverà per chi si sta prenotando ora il fatidico sms di convocazione presso un hub vaccinale per la prima dose?  La sensazione è che non accadrà come avvenuto alcune settimane fa quando si è aperto alla fascia dei 40enni : in quel caso chi si è prenotato ha ottenuto la convocazione nel giro di pochi giorni.

Oggi Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania ha spiegato che in conferenza Stato-Regioni oggi chiederà un maggior numero di vaccini per la regione più giovane d'Italia:

La campagna dei vaccinazione per i ragazzi (dai 12 anni) in Campania andrà avanti se il Governo ed il commissario decideranno di dare più vaccini alla Campania, così come abbiamo dato più vaccini alle Regioni con più anziani a gennaio, febbraio e marzo. Quindi chiediamo che siano dati alla Campania vaccini in proporzione al numero di giovani che abbiamo. Poi ad ottobre raggiungeremo l'equilibrio un cittadino un vaccino.

L'obiettivo della Regione è chiudere la partita entro tutto il mese giugno almeno nei capoluoghi. A Napoli De Luca infatti ha fissato la data: «Entro luglio tutti i cittadini di Napoli avranno ricevuto almeno una dose di vaccino e una metà anche i richiami. Avremo lo stesso risultato anche per gli altri capoluoghi di provincia», ha affermato.

Dice De Luca che l'orientamento in merito al tipo di vaccino da somministrare (ne abbiamo 4, Pfizer e Moderna a vettore mRna; AstraZeneca e Johnson a vettore virale) è il seguente: «Per gli over 60 Pfizer, sotto i 18 Pfizer e per la fascia intermedia Johnson & Johnson, il vaccino monodose».

In realtà sappiamo che ad esempio per i 40enni in Campania è stato somministrato sia Moderna (all'hub Atitech di Capodichino) che Pfizer e che molti AstraZeneca, finiti gli open day, serviranno per assicurare le seconde dosi agli over 60 e agli over 70 che dovranno recarsi negli hub vaccinali da metà giugno. J&J, invece, viene distribuito alle farmacie che inizieranno a vaccinare dal 10 giugno circa.  In Italia arriverà entro giugno un cospicuo numero di vaccini Covid Pfizer BionTech dunque è presumibile che quello sarà il vaccino più utilizzato.

25943 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni