2.542 CONDIVISIONI
Reddito di cittadinanza
24 Agosto 2021
12:12

A Napoli più percettori di Reddito di cittadinanza di tutta la Lombardia e tutto il Veneto

I dati Inps Napoli i nuclei familiari che a luglio 2021 hanno percepito il Reddito o la pensione di cittadinanza sono superiori ai percettori dell’intera Lombardia sommati con quelli del Veneto. Le famiglie napoletane con il sussidio (correlato alla propria situazione reddituale e al nucleo familiare) percepiscono in media 644,77 euro mentre la media nazionale è di 548,59 euro.
A cura di Cir. Pel.
2.542 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Reddito di cittadinanza

Il dato è significativo, non banale anche se si presta ovviamente a strumentalizzazione, se si parte dall'idea che il Reddito di Cittadinanza sia il "soccorso ai fannulloni" e basta. I numeri sono tuttavia chiarissimi: nelle tabelle dell'appendice statistica dell'Osservatorio Inps sul Reddito e la pensione di cittadinanza emerge che a Napoli sono 182.305 i nuclei familiari che a luglio hanno percepito il reddito o la pensione di cittadinanza, un numero superiore ai nuclei percettori dell'intera Lombardia (107.890) sommati con quelli del Veneto (74.213).

Le famiglie napoletane con il sussidio (correlato alla propria situazione reddituale e al nucleo familiare) percepiscono in media 644,77 euro mentre la media nazionale è di 548,59 euro. La media del sussidio al Nord è di 476,32 euro. Nel Nord i percettori nel complesso a luglio erano 302.400 (a fronte di oltre 291.000 nella sola Campania) per 431.046 persone coinvolte. Al Centro le famiglie con il sussidio a luglio erano 215.270 per 431.046 persone coinvolte mentre al Sud le famiglie con il Reddito o la pensione di cittadinanza erano 858.267 per 2.045.072 persone coinvolte.

È dell'inizio estate la polemica portata avanti in Campania dal presidente della Regione Vincenzo De Luca sui presunti "rischi" del Rdc, definito «misura corruttiva»:

Non ci sono lavoratori stagionali per una ricaduta negativa del reddito di cittadinanza.  E chi ha il reddito di cittadinanza deve dare la propria disponibilità a fare lavori stagionali con un incremento di 500 euro. Cioè deve rispondere con un impegno di lavoro o il reddito diventa una misura corruttiva anziché di solidarietà sociale.

A Fanpage.it Enrica Morlicchio, professoressa ordinaria di Sociologia economica all'Università di Napoli Federico II qualche mese fa aveva spiegato la questione dei numeri del Rdc a Napoli

Se rapportiamo il numero di famiglie beneficiarie al totale delle famiglie residenti troviamo 9 città con una percentuale superiore al 10%, tutte collocate al Sud. Napoli è al secondo posto, dopo Crotone, con una incidenza del 13%. Il problema quindi non è solo Napoli che è epicentro della povertà meridionale e italiana.

Di recente il ministro del Lavoro Andrea Orlando, parlando al Meeting di Rimini proprio della misura di sostegno e di possibili cambiamenti nella platea di beneficiari ha spiegato: «Il problema del reddito di cittadinanza è sapere se coglie esattamente il bacino della povertà. Questa è la domanda che ci dobbiamo fare, non se crea lavoro. Il reddito di cittadinanza è una discreta misura di contrasto alla povertà. Le politiche attive del lavoro non le può risolvere quello strumento, ma vanno viste nell'insieme».

2.542 CONDIVISIONI
314 contenuti su questa storia
Reddito di cittadinanza, Conte: "Salvini e Meloni lottano contro sostegni a famiglie in difficoltà"
Reddito di cittadinanza, Conte: "Salvini e Meloni lottano contro sostegni a famiglie in difficoltà"
Reddito di cittadinanza non cambia (per ora): nel dl fiscale altri 200 milioni per la misura
Reddito di cittadinanza non cambia (per ora): nel dl fiscale altri 200 milioni per la misura
"Reddito di cittadinanza? Meglio la bustina di droga": la sparata del candidato sindaco di Battipaglia
"Reddito di cittadinanza? Meglio la bustina di droga": la sparata del candidato sindaco di Battipaglia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni