122 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

A Napoli parte la Regata dei Tre Golfi 2021, palco in via Nazario Sauro sabato 15 maggio

Al via a Napoli la 66esima Regata dei Tre Golfi di Napoli, che dal Golfo di Napoli arriva a Ponza e poi a Positano, concludendosi a Capri, dopo circa 150 miglia di regata, e vede in gara quest’anno 147 imbarcazioni.  Il palco sarà realizzato in via Nazario Sauro lato mare, con partenza delle barche al tramonto e non alla mezzanotte, a causa del coprifuoco.
A cura di Pierluigi Frattasi
122 CONDIVISIONI
Immagine

Al via a Napoli la 66esima Regata dei Tre Golfi di Napoli, che dal Golfo di Napoli arriva a Ponza e poi a Positano, concludendosi a Capri, dopo circa 150 miglia di regata, e vede in gara quest’anno 147 imbarcazioni.  Il palco sarà realizzato in via Nazario Sauro lato mare, con partenza delle barche al tramonto e non alla mezzanotte, a causa del coprifuoco. Questa la scelta del Comitato Organizzatore della RCSW2021 che ha deciso di anticipare la partenza della regata offshore alle 19 per i partecipanti all’Europeo ORC e alle 19,30 per il resto della flotta. Non la mezzanotte, ma il tramonto sarà il testimone della partenza della regata lunga, quest’anno valida anche come prova offshore per le barche dell’Europeo ORC.

La richiesta per il palco in via Nazario Sauro è stata avanzata dalla Federazione Italiana Vela. La 66esima Regata dei Tre Golfi, che quest'anno è anche la prova d'altura del Campionato Europeo ORC 2021, è aperta anche a multiscafi, barche d'epoca e classiche e a barche con due soli membri d'equipaggio. C’è chi va fuori al largo e chi sfila sottocosta, lasciando Procida a sinistra. Dopo circa quaranta miglia Ventotene è la boa per le barche d'epoca, mentre per tutti gli altri bisogna arrivare a  Ponza e da qui ritornare per girare gli scogli de Li Galli, di fronte Positano. Infine  il traguardo a Capri, affascinante e dall’esito mai scontato.

Per quanto riguarda le manifestazioni pubbliche la normativa vigente del DPCM per il Covid19 valida fino al 15 giugno prossimo prevede la possibilità di svolgere manifestazioni all’aperto esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza minima interpersonale per gli spettatori, mentre le fiere sono ancora vietate.

122 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views