Mistero a San Vincenzo, nella provincia di Livorno. All’alba di domenica 24 marzo è stato trovato in corso Italia il corpo senza vita di un uomo di trentaquattro anni. Stando a quanto riportano le cronache locali, si tratta di un giovane del posto che di mestiere faceva il pizzaiolo. Il suo nome, per il momento, non è stato reso noto. L’uomo è stato trovato da un addetto di vigilanza riverso sull’asfalto accanto al suo scooter. Sul posto, dopo che la persona che l’ha trovato ha dato l’allarme, sono intervenuti i carabinieri di San Vincenzo e il medico del 118 che però non ha potuto far altro che constatare il decesso. Il giovane era infatti già morto quando sono arrivati i soccorritori.

Sul corpo del giovane nessun segno compatibile con la caduta dal ciclomotore – Secondo quanto accertato dai militari intervenuti sul posto, sul corpo del trentaquattrenne non c'erano segni compatibili con una caduta dal ciclomotore o altri traumi per cui al momento sembra escluso un incidente e si ipotizza che abbia avuto un malore mentre era alla guida dello scooter. Probabilmente il giovane ha avuto il tempo di fermarsi e scendere dal mezzo prima di accasciarsi a terra nel punto dove è stato ritrovato. Il magistrato di turno ha comunque disposto l'autopsia sul cadavere per stabilire l'esatta causa del decesso del trentaquattrenne.