(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Tragedia a Villanterio, in provincia di Pavia, nella serata di ieri, sabato 29 agosto. Un ragazzo di soli 15 anni è morto dopo essere investito da un'auto pirata. Il drammatico incidente stradale, stando a quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, è avvenuto attorno alle 22 sulla strada statale 235. Il giovane era in sella alla sua bici quando, per cause da accertare, è stato travolto da una vettura. Sul posto l'Areu ha inviato due ambulanze e un'automedica in codice rosso: purtroppo però per il giovanissimo ciclista non c'era ormai più niente da fare e il personale del 118 intervenuto non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul luogo della tragedia sono intervenuti i vigili dl fuoco di Pavia e anche i carabinieri, che hanno effettuato i rilievi del caso.

Il pirata della strada si è presentato in mattinata dai carabinieri

A uccidere il giovane, com'è emerso in un secondo momento, è stato un pick-up guidato da un uomo che, subito dopo l'episodio, non si è fermato a prestare soccorso. L'uomo è stato però visto da alcuni testimoni che hanno così orientato le indagini dei carabinieri. Soltanto in mattinata il responsabile, che nel frattempo era stato identificato, si è presentato alla caserma dei carabinieri di Villanterio, confessando di aver investito il giovane. Per l'uomo, un 51enne di Gerenzago, è scattata la denuncia per omicidio stradale e il sequestro del mezzo. Il 51enne è stato poi portato in ospedale, dove sarà sottoposto agli esami per capire se fosse sotto effetto di alcol o droga al momento dell'incidente.

Un altro incidente mortale a Valeggio, sempre nel Pavese

La notte di sangue sulle strade del Pavese non si è purtroppo arrestata con la morte dell'adolescente. Qualche ora più tardi, poco dopo la mezzanotte, una persona che stava percorrendo la strada provinciale a Valeggio è finita fuori strada con la sua vettura per cause da accertare. Per il conducente, un uomo di cui non sono state rese note al momento le generalità, non c'è stato niente da fare: è morto sul colpo e inutile si è rivelato l'intervento dei soccorritori del 118.

Ad Asola 24enne si schianta con l'auto contro un muro: morto

A completare il tragico bilancio degli incidenti stradali in Lombardia, infine, un altro schianto mortale avvenuto in questo caso ad Asola, nel Mantovano, attorno alle 2 di notte. Vittima un ragazzo di 24 anni che si è schiantato per cause da accertare con la sua vettura contro un muro, dopo essere finito fuori strada.