Foto Facebook
in foto: Foto Facebook

L'allarme per il loro mancato rientro dall'escursione sull'Alpe Devero era scattata nella mattinata di oggi, domenica 17 gennaio. Per le ricerche si erano attivati il soccorso alpino della guardia di finanza e i vigili del fuoco: gli uomini al lavoro speravano di ritrovarli vivi ma, purtroppo, a pomeriggio inoltrato è arrivata l'amara notizia: Erica e Lorenzo, fidanzati, non ce l'hanno fatta, morti travolti da una slavina che li ha colti di sorpresa.

Erica, una vita nel volontariato

I due sci alpinisti, recatisi in montagna per un weekend di svago e relax, erano di Samarate, paese in provincia di Varese. Il sindaco del paese, Enrico Puricelli, si è detto "sconvolto", ricordando di averci "parlato venerdì pomeriggio". Il primo cittadino ha riservato parole d'affetto per Erica, samaretese doc e farmacista del comune, dicendo di lei che "era una grande appassionata di montagna, esperta, una sportiva, sempre riconoscibile nella sua divisa di verde brillante. Una persona speciale". Erica, da sempre impegnata nel volontariato, ha avuto un passato in politica, candidata in una lista a sostegno del sindaco Tarantino.

Un paese sconvolto dalla notizia della scomparsa dei fidanzati

Poi, nel mezzo della pandemia da Covid, cercava di dare il suo apporto come poteva, portando "mascherine e altro materiale" in municipio, oltre ad essere "generosa anche in termini economici, a sostegno del fondo per le persone in difficoltà", ricorda ancora il sindaco Puricelli. Sconvolti i concittadini di Erica e Lorenzo, originario di Milano ma samaretese d'adozione, rimasti sgomenti all'arrivo della notizia della loro scomparsa.