Le elezioni comunali a Milano potrebbero essere vinte dal centrodestra: a sostenerlo sono gli ultimi sondaggi Tecnè elaborati per il talk show politico di Mediaset "Quarta Repubblica". Questo è stato elaborato sulla base delle intenzioni di voto rilevate al 7 giugno. Vanno però evidenziati due elementi: il primo è che ancora non è stato annunciato il nome del candidato di centrodestra che sfiderà il sindaco uscente Beppe Sala, il secondo è che il sondaggio è stato realizzato su un campione di seicento cittadini maggiorenni milanesi. Tra questi, il 56 per cento ha dichiarato il suo voto mentre il 44 per cento si è detto ancora incerto o vicino all'astensione.

Il centrodestra batterebbe sia Sala che il Movimento Cinque Stelle

Sulla base di quanto rilevato, per il capoluogo meneghino, sembrerebbe che il candidato di centrodestra otterrebbe il 46 per cento mentre il sindaco uscente si fermerebbe al 43 per cento. Male invece per il Movimento Cinque Stelle. Anche in questo caso al momento non si conosce ancora il nome del candidato sindaco, ma nonostante questo avrebbe il 7 per cento dei consensi. Molto distante quindi dal centrodestra e da Sala.

Il sondaggio che dava vincente Gabriele Albertini

Tra il 3 e il 6 maggio il sondaggio Eumetra – condotto su un campione di duemila milanesi – aveva già mostrato come in caso di ballottaggio tra il sindaco Sala e l'allora papabile candidato Gabriele Albertini – l'ex sindaco che poi ha rifiutato la proposta – avrebbe vinto quest'ultimo: in quel sondaggio veniva mostrato come il cinquanta per cento dei milanesi avrebbe votato per Albertini mentre il 47 per cento per Sala. Nel sondaggio però veniva anche evidenziato come nel caso di un ballottaggio tra Sala e gli allora altri due possibili candidati del centrodestra (Maurizio Lupi e Roberto Rasia Dal Polo) a vincere sarebbe però stato proprio il sindaco uscente.