1.472 CONDIVISIONI
20 Luglio 2021
20:59

Serena muore a causa della variante Delta: si era trasferita in Sudafrica per inseguire il suo sogno

Serena aveva 31 anni e da tre anni si era trasferita da Castelleone (Cremona) in Sudafrica per inseguire il suo sogno: la ragazza infatti lavorava per una società specializzata in stunt ed effetti speciali per il cinema. La 31enne è morta in un letto di ospedale di Città del Capo dopo aver contratto la variante Delta del Covid.
A cura di Ilaria Quattrone
1.472 CONDIVISIONI
Serena Ciralli (Fonte: Facebook)
Serena Ciralli (Fonte: Facebook)

Tre ani fa aveva lasciato il suo piccolo comune in provincia di Cremona per inseguire il suo sogno: Serena, 31 anni, era riuscita a trasformare la sua passione per il cinema in un lavoro. Si era trasferita infatti a Città del Capo, in Sudafrica, doveva aveva trovato occupazione in una società specializzata in stunt ed effetti speciali. Sembrava tutto perfetto fino a quando la pandemia da Covid-19 non ha distrutto tutto: Serena infatti è morta oggi, martedì 20 luglio, proprio a causa del virus.

La 31enne era ricoverata insieme alla madre

La 31enne è tra le numerose vittime del Covid: stando a quanto riportato dal quotidiano "La Provincia di Cremona", la giovane aveva contratto la variante Delta. Serena non è stata l'unica a dover fare i conti con questa battaglia. Anche la madre, che è originaria del Sudafrica, ha contratto il virus. La loro storia ha però avuto un epilogo diverso: dopo alcuni giorni, la 31enne si è spenta in un letto dell'ospedale di Città del Capo. La madre Tanya invece, sulla base di quanto scritto dal giornale, è in via di guarigione.

La comunità di Castelleone distrutta dalla notizia

Non è ancora chiaro se la donna sia venuta a conoscenza della morte della figlia né soprattutto se fossero ricoverate nello stesso ospedale. La sua guarigione sarà però sconvolta da questo dolore improvviso. Un dolore che ha sconvolto anche la piccola comunità di Castelleone, dove fino a tre anni fa abitava la giovane Serena. In tanti sui social network hanno espresso il loro cordoglio e la loro vicinanza alla famiglia e agli amici investiti da questa terribile tragedia.

1.472 CONDIVISIONI
Variante Delta, in Lombardia da inizio giugno accertati 60 casi
Variante Delta, in Lombardia da inizio giugno accertati 60 casi
Galli: "La variante Delta non è una minaccia, è una promessa: ci sono problemi nel neutralizzarla"
Galli: "La variante Delta non è una minaccia, è una promessa: ci sono problemi nel neutralizzarla"
In Lombardia la variante Delta sale al 59 per cento: l'85 per cento dei positivi non è vaccinato
In Lombardia la variante Delta sale al 59 per cento: l'85 per cento dei positivi non è vaccinato
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni