Un ragazzo di 26 anni è stato protagonista di un gesto estremo, per fortuna fermato dall'intervento delle forze dell'ordine, a Ponte Chiasso in provincia di Como. Nella mattina di oggi, venerdì 23 ottobre, il giovane è salito su traliccio della ferrovia di via Bellinzona e ha minacciato di gettarsi da lì. Non è ancora chiaro il motivo che lo avrebbe spinto a minacciare un'azione così drammatica.

Sale sul traliccio della stazione e minaccia di gettarsi

Erano le 12.14 quando è arrivata la segnalazione alla centrale operativa di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza). Sul posto sono accorsi i soccorritori del 118 con un'automedica e un'ambulanza della Croce Verde,  i vigili del fuoco del comando di Como, la polizia di frontiera e la guardia di finanza del comando di Como. Il 26enne, di origini straniere, minacciava di togliersi la vita. Quando sono arrivate sul posto, le forze dell'ordine hanno trovato il ragazzo ancora sul traliccio, alto circa sette metri, della stazione di Ponte Chiasso. Gli agenti hanno provato a dialogare con il giovane, cercando di farsi chiarire le motivazioni del suo gesto e di convincerlo a scendere.

Si butta, ma viene salvato dai poliziotti e vigili del fuoco

Il ragazzo però non ha voluto spiegare cosa l'avesse spinto a salire sul traliccio. Ignorati i tentativi di dialogo degli agenti, si è buttato nel vuoto. Fortunatamente la caduta è stata attutita dai vigili del fuoco e degli altri soccorritori che erano lì sul luogo. Un intervento provvidenziale che ha fatto sì che l'impatto non fosse molto violento: il 26enne infatti avrebbe riportato delle ferite non gravi ed è stato trasportato in codice giallo all'ospedale più vicino, il Sant'Anna di Como.