In Lombardia sono state somministrate 2.521.422 dosi di vaccino contro il Coronavirus su 2.890.830 consegnate, per una percentuale pari al 87,2 per cento del totale. L'ultimo dato è aggiornato nella mattinata di oggi, mercoledì 21 aprile. Sempre da oggi anche in Lombardia saranno distribuite le circa 20mila dosi di vaccino Johnson & Johnson (su 184mila totali) che erano in attesa di un parere dell'Ema e dell'Aifa, dopo la sospensione cautelativa da parte della Fda a causa di alcuni rari eventi avversi. Ieri erano state somministrate 2.452.186 di dosi di vaccino contro il Covid-19 su 2.890.830 consegnate, pari al 84,8 del totale. I dati relativi alla campagna vaccinale sono consultabili nell'apposita sezione del sito del Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, presente sul sito del governo.

I vaccinati per sesso, categoria e fasce d'età

Il report contiene i dati relativi a sesso, categorie e fasce d'età dei vaccinati. Dopo operatori sanitari e sociosanitari, personale non sanitario delle diverse strutture (Asst, Rsa, ospedali privati) e ospiti delle strutture residenziali, è in corso dal 18 febbraio la somministrazione agli over 80. Dal 12 aprile sono iniziate le somministrazioni ai 70enni. Partite (ma poi rallentate per i problemi legati alla somministrazione di AstraZeneca) anche le vaccinazioni per gli insegnanti, il personale delle università, le forze dell'ordine. Tra i vaccinati, 1.541.318 sono donne e 980.104 sono uomini. La fascia d'età finora maggiormente coperta dalla vaccinazione è quella tra gli 80 e gli 89 anni (845.529), seguita da quella 70-79 anni (363.090). Sono state effettuate inoltre 3.416 vaccinazioni nella fascia d'età 16-19, 140.887 nella fascia 20-29 anni, 190.238 nella fascia 30-39, 250.515 nella fascia 40-49, 319.607 nella fascia 50-59 anni. Sono poi state somministrate 215.467 dosi nella fascia d'età 60-69 anni. Sono invece 192.673 le dosi somministrate a persone ultra 90enni. A livello di categorie, finora sono stati vaccinati per la maggior parte gli over 80. Seguono operatori sanitari e sociosanitari, la fascia 70-79enni, il personale non sanitario, il personale scolastico e gli ospiti delle strutture residenziali. Ultima categoria per dosi somministrate le forze armate.