Sono entrati nell'ufficio postale a volto coperto con delle maschere e armati di pistole e martello, così minacciando i dipendenti presenti si sono fatti consegnare i soldi: ben 250mila euro che i quattro malviventi hanno portato via fuggendo dalla porta sul retro.

Le Poste rapinate il giorno della consegna delle pensioni

Il colpo da centinaia di miglia di euro è avvenuto nel comune di Palazzolo sull'Oglio, nel Bresciano, ai danni proprio delle Poste di zona, l'ufficio di via Zanardelli nei pressi della biblioteca comunale dove questa mattina quattro ladri hanno fatto irruzione: sono entrati da una porta defilata intorno alle 13.20 e a volto totalmente coperto hanno intimato ai presenti di consegnare loro quanto presente nell'ufficio postale. Essendo giorno di consegna delle pensioni, nelle casse c’erano molti contanti, cosa probabilmente preventivata dai malviventi che hanno così scelto proprio questo giorno e non un altro per mettere a segno la rapina.

I malviventi fuggiti da una porta sul retro

Sul posto sono arrivati immediatamente i carabinieri della Compagnia di Chiari e quelli della stazione di Palazzolo sull’Oglio allertati dai dipendenti: i militari hanno effettuato i rilievi necessari a ricostruire l'accaduto e rintracciare i malviventi che subito dopo il colpo hanno fatto perdere le proprie tracce. In questo senso saranno utili le immagini delle telecamere di sorveglianza che potranno fornire ulteriori dettagli. Per fortuna nessuno dei presenti è rimasto ferito, e i dipendenti non sono stati sequestrati dai rapinatori nonostante la violenta minaccia avvenuta con pistole e martelli.