Antonio Loprete ucciso e fatto a pezzi dal figlio
13 Giugno 2022
14:17

Omicidio Sesto San Giovanni, non c’è il movente: il figlio assassino si è chiuso nel silenzio

Gianluca Loprete non parla. Dopo aver ucciso il padre Antonio ed essersi auto accusato del delitto, il 19enne di Sesto si è chiuso nel silenzio. Anche per questo motivo, ancora non vi è un movente per l’omicidio del 57enne.
A cura di Filippo M. Capra
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Antonio Loprete ucciso e fatto a pezzi dal figlio

Non c'è ancora un movente per l'omicidio avvenuto ieri mattina a Sesto San Giovanni dove Gianluca Loprete, studente di 19 anni incensurato, ha ucciso il padre Antonio, bancario 57enne. I carabinieri della Compagnia locale che indagano sul delitto stanno cercando di reperire quante più informazioni possibili attraverso i congiunti più prossimi di assassino e vittima. Questo perché il ragazzo si è chiuso in un silenzio dal quale pare non voglia uscire.

Omicidio Sesto, non c'è ancora il movente: l'assassino non parla

Dopo la chiamata al 112 in cui si auto accusava di aver ucciso il padre, Gianluca non ha più proferito parola. Né con i carabinieri, né davanti al pubblico ministero che l'ha interrogato. Così, per vederci più chiaro, i carabinieri di Sesto hanno contattato la madre del giovane ed ex moglie della vittima che ora vive in Austria, e il fratello di Antonio, residente in Nordafrica. La prima, con cui figlio ed ex marito hanno mantenuto buoni rapporti, è attesa in giornata in caserma; il secondo tra stasera e domani, tempo di combinare il viaggio in Europa.

Nei prossimi giorni sarà disposta l'autopsia

In attesa di parlare con i due parenti, i militari hanno inoltrato un ordine di esibizione delle cartelle cliniche della vittima. Questa, soffriva da anni di una forma di depressione che, secondo gli inquirenti, potrebbe aver avvolto anche il figlio, con cui non c'era alcun tipo di rapporto se non la convivenza. Nei prossimi giorni verrà indicata anche la data dell'autopsia sul corpo del 57enne: al momento, il medico legale intervenuto in via Saint Denis 9 ha parlato di "probabilità" analizzando la potenziale arma del delitto, ovvero il coltello rinvenuto nell'appartamento. Non vi è ancora certezza, quindi, che l'arma bianca possa essere stato lo strumento che ha portato al decesso dell'uomo. Gianluca Loprete è stato arrestato con le accuse di omicidio aggravato e vilipendio di cadavere per aver sezionato in più parti il corpo senza vita del padre.

Rettifica: Segnaliamo che nell'articolo pubblicato inizialmente c'è stato un errore per cui abbiamo inserito l'immagine ritraente un omonimo della vittima totalmente estraneo ai fatti.

Perché Gianluca Loprete dopo aver ucciso e fatto a pezzi il padre ha scelto di non parlare più
Perché Gianluca Loprete dopo aver ucciso e fatto a pezzi il padre ha scelto di non parlare più
La madre del 19enne che ha fatto a pezzi il padre:
La madre del 19enne che ha fatto a pezzi il padre: "Mio figlio lamentava di dover fare tutto in casa"
Omicidio Sesto San Giovanni, il 19enne che ha fatto a pezzi il padre: si cerca ancora l'arma del delitto
Omicidio Sesto San Giovanni, il 19enne che ha fatto a pezzi il padre: si cerca ancora l'arma del delitto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni