1.118 CONDIVISIONI
28 Dicembre 2020
11:41

Nevicata a Milano, rabbia per strade impraticabili e circolazione in tilt: “La città è paralizzata”

È polemica a Milano per gli effetti dell’abbondante nevicata che nelle ultime ore ha paralizzato la città, con disagi alla circolazione e mezzi pubblici in tilt. Opposizione all’attacco del sindaco Sala: “I mezzi spargisale di Amsa non si vedono e nemmeno l’ombra degli spalatori”. Risponde l’assessore Granelli: “Duecento mezzi al lavoro questa notte”.
A cura di Simone Gorla
1.118 CONDIVISIONI

Strade impraticabili, marciapiede coperti di neve e mezzi pubblici in tilt. L'intensa nevicata che sta interessando Milano da questa notte ha paralizzato la città. Nonostante le misure annunciate dal comune con mezzi spargisale e l'invito agli amministratori di condominio a tenere pulite le strada davanti agli ingressi dei palazzi, la situazione della circolazione stradale è critica in tutto il capoluogo lombardo. Ferita una donna per la caduta di un palo.

Milano paralizzata dalla nevicata: l'opposizione attacca Sala

Inevitabili le polemiche e le critiche da parte dell'opposizione, che accusa l'amministrazione del sindaco Sala di essersi fatta trovare impreparata, anche se la nevicata era annunciata da giorni.

"Milano è completamente paralizzata. I mezzi spargisale di Amsa non si vedono e nemmeno l'ombra degli spalatori. È davvero incredibile come il Comune cerchi di scaricare sugli amministratori condominiali la responsabilità di spalare la neve sui marciapiedi di periferia", attacca il consigliere comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico. "Raggiungere le fermate dei mezzi di superficie è impossibile a meno che non si indossino i ‘moon boot'. Per non parlare delle scale delle metropolitane che con il ghiaccio diventano trappole anche per esperti pattinatori. In questo panorama nefasto il passaggio dal modello Milano al modello pantano è molto breve".

Dura la leghista Silvia Sardone: "Il piano anti neve del Comune di Milano è stato un flop assurdo. Sono centinaia le segnalazioni di strade sommerse dalla neve o di mancati passaggi dei mezzi spargisale. Il Sindaco Sala sui social è sommerso dalle critiche e risponde pure stizzito a chi gli fa notare i disservizi."

"Milano non si ferma ?! Altro che… si ferma eccome. Si paralizza proprio", commenta il consigliere del gruppo misto Simone Sollazzo. "Venti centimetri di neve sono riuscite a mandare in tilt un capoluogo e le principali vie di percorrenza per i comuni della provincia".

Assessore Granelli: In servizio 200 mezzi per liberare le strade

L'assessore Marco Granelli su Facebook in mattinata ha fatto il punto della situazione: "In servizio 200 mezzi per liberare le strade e continuare a salare, in attività dalle 1.00 di stanotte, e poi 150 persone per interventi sui punti critici dei marciapiedi come fermate ATM e accessi uffici pubblici, ospedali, servizi. In giornata entreranno in servizio altre 400 persone. In servizio 5 squadre Protezione civile e 50 pattuglie della Polizia Locale".

I disagi hanno riguardato anche treni e mezzi pubblici Atm. L'azienda dei trasporti ha diramato un avviso spiegando che i percorsi dei tram delle linee 12, 16 e 19 hanno subito modifiche. In via Caroncini il filobus 91 è rimasto a lungo impantanato nella neve.

1.118 CONDIVISIONI
Si apre una voragine durante i lavori: circolazione in tilt e strada chiusa al traffico
Si apre una voragine durante i lavori: circolazione in tilt e strada chiusa al traffico
Il grattacielo di Milano brucia ancora, la rabbia dei condomini: "Doveva essere ignifugo"
Il grattacielo di Milano brucia ancora, la rabbia dei condomini: "Doveva essere ignifugo"
172 di Videonews
Incendio a Milano, il grattacielo brucia ancora. La rabbia dei condomini: "Doveva essere ignifugo"
Incendio a Milano, il grattacielo brucia ancora. La rabbia dei condomini: "Doveva essere ignifugo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni