Foto: Questura di Milano
in foto: Foto: Questura di Milano

La polizia di Milano ha arrestato un uomo di 44 anni che, a bordo di un monopattino elettrico, spacciava la cocaina che nascondeva nella mascherina. L'uomo, un italiano con precedenti per detenzione di sostanze supefacenti ai fini di spaccio, ha violato il coprifuoco procedendo con la sua attività di consegna della droga.

Spaccia in monopattino con la cocaina nascosta nella mascherina: arrestato

Secondo quanto riportato dalla Questura di Milano, gli agenti del Commissariato Quarto Oggiaro, periferia nord di Milano, l'hanno fermato in via Tina di Lorenzo poco dopo la mezzanotte non senza problemi. Lo spacciatore, infatti, alla vista dei poliziotti ha imboccato diverse strade in contromano limitate dai dissuasori fissi e quindi non accessibili dalle volanti della polizia. La sua fuga è durata però poco perché gli agenti sono riusciti a bloccarlo poche via più in là. Il 44enne, alla domanda del perché avesse violato il coprifuoco, non ha saputo dare una risposta convincente, dicendo di essere alla ricerca di un distributore automatico di sigarette e mostrandosi molto nervoso. Gli agenti hanno però notato che dal suo domicilio al luogo in cui è stato sorpreso a bordo del mezzo di micro mobilità elettrica , il 44enne aveva già superato due tabaccai con distributore automatico, procedendo dunque con una perquisizione. Qui hanno scoperto sei involucri contenenti cocaina che l'uomo stava nascondendo nella mascherina oltre a 140 euro in contanti nei pantaloni. La perquisizione si è quindi spostata nel suo appartamento dove i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato altre dieci dosi di droga per un totale di 4,2 grammi e mezzo grammo di hashish.