Il locale chiuso per la festa abusiva
in foto: Il locale chiuso per la festa abusiva

Sono intervenuti per un'aggressione in strada e hanno scoperto una festa abusiva all'interno di un locale. È accaduto ai carabinieri del Nucleo radiomobile di Milano nella serata di ieri domenica 21 febbraio. I militari dell'Arma hanno ricevuto la segnalazione di una rissa in corso in via Fioravanti, zona Chinatown: attorno alle 22.40 sono intervenuti trovando tre uomini tra i 29 e i 40 anni completamente ubriachi, uno dei quali, il più grande, col volto insanguinato. I carabinieri hanno subito allertato il 118: i soccorritori dell'Azienda regionale emergenza urgenza hanno prestato le prime cure al ferito, che è stato trasportato in codice rosso all'ospedale Niguarda. L'uomo, che ha riportato diverse contusioni al capo, è stato ricoverato in condizioni serie, anche se non è in pericolo di vita.

Fuori dal locale la rissa, dentro una festa abusiva: la scoperta dei carabinieri

Mentre i soccorritori si occupavano del ferito, i carabinieri, che stavano cercando di capire cosa fosse successo, hanno sentito musica ad alto volume provenire dall'interno del locale fuori dal quale era stato soccorso il ferito. I militari dell'Arma hanno cercato inutilmente di entrare dall'ingresso principale: a quel punto hanno chiesto aiuto ai vigili del fuoco e sono riusciti a entrare da una porta sul retro. Nel locale, di proprietà di una donna di 33 anni di nazionalità cinese, hanno scoperto una festa abusiva a cui stavano partecipando 29 persone, che si trovavano in vari privé. Tutti i presenti sono stati multati per 400 euro per inosservanza delle disposizioni anti assembramento. Anche la titolare è stata multata e in aggiunta il suo locale è stato chiuso temporaneamente per cinque giorni.