68 CONDIVISIONI
Ilaria Salis detenuta in Ungheria

Manifestazione per Ilaria Salis a Monza: in centinaia si ritrovano per solidarietà alla famiglia

A Monza ha preso il via la manifestazione a sostegno di Ilaria Salis, l’attivista di 39 anni in carcere a Budapest, in Ungheria, da un anno.
A cura di Giorgia Venturini
68 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Nel tardo pomeriggio di oggi lunedì 5 febbraio ha preso il via a Monza la manifestazione a sostegno di Ilaria Salis, l'attivista di 39 anni in carcere a Budapest, in Ungheria, da un anno. In questi mesi la detenuta ha condannato situazioni di degrado all'interno del carcere spiegando tutte le difficoltà che sta affrontando. Così la sua città, Ilaria Salis a Monza è un'insegnante, si schiera a favore suo e chiede che vengano rispettati i diritti. Settimana scorsa il padre Roberto è riuscito a incontrare la figlia in carcere in Ungheria: "Le condizioni sembrano migliorate", ha precisato.

Oggi lunedì 5 febbraio invece il padre di Ilaria Salis oggi ha incontrato il ministro degli Esteri Tajani e il ministro della Giustizia Nordio. Roberto Salis ha detto che il faccia a faccia è andato "molto peggio di quanto ci aspettassimo". E ancora: "Non vediamo nessuna azione che possa alleviare la situazione di mia figlia. Siamo stati lasciati soli. Abbiamo chiesto due cose, i domiciliari in Italia o in alternativa in ambasciata in Ungheria e entrambe ci sono state negate". Poi ha aggiunto: "Credo che mia figlia resterà ancora per molto tempo in carcere, e la vedremo ancora in catene ai processi".

Durante la manifestazione Giulia Bonetti, in consiglio comunale Pd, ha preso in mano il microfono e ha detto: "Avevano sperato in altre parole del padre. Ci abbiamo tenuto a chiedere che non fosse una manifestazione politica. Chiunque utilizza questa storia e la strumentalizzi in vista delle elezioni sta facendo una cosa orrenda".

Da settimane infatti tutta Italia si sta mobilitando affinché vengano rispettati i diritti sui detenuti. Ma perché Ilaria Salis si trova in carcere?

Manifestazione a Monza in difesa di Ilaria Salis
Manifestazione a Monza in difesa di Ilaria Salis

L'insegnante di Monza è in attesa della sentenza di primo grado dopo essere stata arrestata a febbraio dello scorso anno. La donna è accusata di aver partecipato all'aggressione nei confronti di due neonanizisti durante la manifestazione "La Giornata dell'Onore": si tratta di un evento che richiama sempre centinaia di neonazisti che celebrano il battaglione che nel 1945 si è opposto all'assedio di Budapest. Per lo stesso fatto è imputato Gabriele Marchesi: al momento però lui si trova in Italia e l'Ungheria ha chiesto un mandato di arresto europeo nei suoi confronti, ma che la Procura di Milano ad oggi non ha intenzione di cedere. 

Manifestazione a Monza in difesa di Ilaria Salis
Manifestazione a Monza in difesa di Ilaria Salis

Ilaria Salis invece è stata fermata quando si trovava ancora in Ungheria: si trovava su un taxi insieme a due attivisti tedeschi. La 39enne rischia fino a 24 anni di carcere, ma la Procura ha chiesto una condanna a undici anni. Al vaglio degli inquirenti ci sarebbero alcuni video che mostrerebbero alcune persone che con il volto coperto (quindi irriconoscibili) colpirebbero le due vittime con alcuni manganelli, che hanno riportato ferite lievi. Da qui l'accusa di aggressione.

68 CONDIVISIONI
55 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views