Momenti di paura per i passeggeri di un traghetto in navigazione sul Lago Maggiore. L'imbarcazione nella serata di sabato 3 ottobre si è trovata in difficoltà a causa della violenta bufera che si è abbattuta sul lago tra le 22 e le 22,30, rendendo molto complicati i collegamenti tra la sponda lombarda e quella piemontese.

Tempesta sul Lago Maggiore, traghetto bloccato al largo

Il capitano del traghetto di Navigazione Lago Maggiore si è visto costretto, a causa dell‘estrema pericolosità di ormeggiare negli scali del Golfo Borromeo per colpa delle onde alte, ha dovuto attendere per una trentina di minuti al largo dell'ormeggio. Solo più tardi è stato possibile terminare la corsa in condizioni di sicurezza, come previsto, ad Intra. Tutti i passeggeri sono sbarcati incolumi ed anche il traghetto non ha riportato danni.

Lo ha reso noto la società che gestisce la navigazione sul lago, spiegando che "la forza della bufera ha reso necessari in nottata rinforzi degli ormeggi ad Intra e nella mattina di sabato ad Arona dove il livello del Lago aveva fatto registrare una crescita di oltre un metro".

Maltempo in Valtellina e Valchiavenna, danni e strade chiuse

L'ondata di maltempo da allarme rosso che ha colpito tra venerdì e sabato la Lombardia ha provocato danni e disagi in diverse zone. La situazione più critica si è verificata in Valtellina e Valchiavenna, con decine di chiamate ai vigili del fuoco del comando provinciale di Sondrio e dei diversi distaccamenti, in particolare quelli di Morbegno e Mese, per alberi caduti, allagamenti e smottamenti. A Rasura e Pedesina una frana ha isolato alcune abitazioni. La provinciale per la Valgerola è stata chiusa nella serata di sabato.