Gli over 80 in Lombardia che hanno ricevuto la prima dose del vaccino anti Covid sono l'85 per cento, ovvero 578.877 cittadini. Ancora 43.460 ultra-ottantenni sono in attesa di ricevere il vaccino: stando a quanto riferiscono da Regione Lombardia sono soprattutto anziani costretti a letto e quindi impossibilitati a raggiungere i centri vaccinali. Per loro la somministrazione avverrà in casa, ma per completare il piano vaccinale ci vorrà ancora tempo. Sono invece tutti vaccinati con almeno la prima dose gli ospiti delle rsa, in tutto 49.577. Solo l'11 per cento attende la seconda dose. In questi giorni si sta accelerando con il vaccino soprattutto dopo che la fine delle vaccinazioni per gli over 80, fissata in un primo momento all'11 aprile, si fa attendere: si sta cercando di raggiungere il prima possibile gli anziani che hanno richiesto il siero a domicilio.

Le prenotazioni al vaccino per gli over 60 dal 22 aprile

Si punta intanto a completare nel giro di pochi giorni anche la somministrazione della prima dose ai cittadini tra i 75 e i 79 anni, iniziate lunedì 12 aprile. E ancora: da qualche giorno si possono prenotare anche gli over 70 che hanno potuto accedere al portale qualche giorno prima di oggi 15 aprile, ovvero la data fissata in un primo momento sul calendario del piano vaccinale. Resta confermata intanto la data per il via libera alle prenotazioni al vaccino per gli over 60: questi potranno accedere al portale dal 22 aprile, mentre bisognerà attendere a maggio per le prime somministrazioni. "Invito quindi gli over 70 – aveva precisato la vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti due giorni fa – che non hanno ancora aderito, a prenotarsi a loro volta, così da consentirci di concludere la vaccinazione dei settantenni entro il mese di aprile, come è nel nostro programma. Infine, ricordo che dal 22 aprile apriremo il portale alle prenotazioni dei lombardi dai 60 ai 69 anni".