video suggerito
video suggerito
Omicidio di Giulia Tramontano

La mamma di Giulia Tramontano racconta a Chi l’ha Visto le ultime ore prima della scomparsa

In un’intervista rilasciata a ‘Chi l’ha Visto’, la madre di Giulia Tramontano esprime tutta l’angoscia per la scomparsa della figlia, e racconta ciò che si sa in relazione alla sua sparizione.
A cura di Natascia Grbic
6.733 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

"Abbiamo parlato con Alessandro, ci ha detto che è andato al lavoro e l'ha lasciata a letto. Da allora non l'ha più vista". Sono parole cariche di dolore ma pacate quella della madre di Giulia Tramontano, la 29enne incinta al settimo mese scomparsa sabato notte dalla sua casa di Senago, nel Milanese. In un'intervista rilasciata alla trasmissione ‘Chi l'ha Visto‘, la donna racconta i momenti precedenti alla sparizione della figlia che, assicura, "non ci avrebbe mai dato volontariamente questo dolore".

"Ci hanno detto che ha preso 400 euro in contanti, il bancomat e una borsa, non so se grande o piccola – continua la donna – non so nemmeno com'è vestita, non so niente. Neanche Alessandro lo sa, dice che era andato al lavoro e che quindi non può saperlo". Nemmeno una parola contro il genero, adesso indagato per omicidio volontario aggravato, e la cui posizione è al vaglio dei carabinieri, che già lo avevano interrogato fino a notte fonda il giorno in cui ha presentato denuncia di scomparsa.

"Giulia non mi avrebbe mai fatto una cosa del genere, non ci avrebbe mai fatto stare così male", conclude la donna. "Questa cosa mi tormenta, spontaneamente non l'avrebbe mai fatto, penso solo cose negative, non ci posso fare niente".

"Si è trasferita a Milano per cercare lavoro, ultimamente lavorava da casa due giorni a settimana. Il 22 maggio ha fatto la visita per la maternità: sarebbe dovuta andare il primo giugno, ma ha deciso di continuare per stare un mese in più col figlio. Già stava pensando da mamma". Con la voce rotta dal pianto, poi conclude: "Non voglio dire nulla, mai avrei voluto fare questa cosa. Ho altri due figli eccezionali, ma loro non mi bastano, voglio mia figlia. Ti prego torna. Sto facendo una cosa stupida, le sto mandando i messaggi e le sto dicendo tutto quello che voglio dirle".

Quello che è certo, è che le indagini procedono a 360 gradi, ma una è la pista privilegiata dagli inquirenti: quella del femminicidio. Al momento Carabinieri, Vigili del Fuoco e operatori della Protezione civile stanno setacciando un'area interna al parco delle Groane, anche con i cani molecolari, specializzati nell'individuare tracce di persone scomparse. Gli investigatori hanno messo questa sera i sigilli alla casa dove Giulia viveva con il fidanzato.

Secondo le ultime informazioni, Giulia avrebbe scoperto del tradimento del fidanzato poco prima di scomparire. A un'amica aveva confessato di essere turbata: la ragazza con la quale Alessio Impagnatiello aveva avuto una storia era rimasta incinta, ma non aveva portato a termine la gravidanza. Una scoperta questa, che l'avrebbe portata a litigare con il 30enne, che ne ha poi denunciato la scomparsa nel pomeriggio di domenica.

6.733 CONDIVISIONI
255 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views