352 CONDIVISIONI
Covid 19
17 Marzo 2021
12:59

La Regione Lombardia promette la prima dose del vaccino a tutti gli over 80 entro Pasqua

Il direttore generale dell’assessorato al Welfare di Regione Lombardia, Giovanni Pavesi, ha fatto il punto sulla campagna vaccinale rispondendo in audizione di fronte alla commissione sanità del Pirellone. La sua previsione è di somministrare la prima dose a tutti gli over 80 entro Pasqua, mentre i 30mila insegnanti a cui è stato rinviato l’appuntamento per il caso AstraZeneca saranno recuperati nelle prossime settimane.
A cura di Simone Gorla
352 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La Lombardia punta a vaccinare con la prima dose tutti gli over 80 che hanno aderito alla campagna entro Pasqua. Lo ha annunciato il direttore generale del Welfare della Regione, Giovanni Pavesi, durante un'audizione alla commissione Sanità del consiglio regionale.

Prima dose agli over 80 entro Pasqua: la Lombardia cerca di accelerare

"Entro domani invieremo la conferma di prenotazione per la vaccinazione di altri 300mila over 80 lombardi. Arriveremo quindi ad una quota tra il 65% e il 70% delle persone che si sono accreditate. Questo dovrebbe tranquillizzare le persone che non hanno ancora ricevuto nessuna comunicazione. Crediamo entro il 5 o il 6 di aprile, appena dopo Pasqua, di concludere la prima vaccinazione per gli over 80". Nei giorni di stop al vaccino di AstraZeneca, la Lombardia cerca così di accelerare sulle somministrazioni delle fiale di Pfizer e Moderna agli anziani. "Nonostante gli ultimi svarioni di Aria, di cui ci scusiamo molto, riteniamo che i disguidi dovrebbero essere ormai in fase conclusiva – ha aggiunto Pavesi -. Dovremmo avere assestato il sistema delle prenotazioni".

Nessun caso di reazione avversa grave al vaccino

Rispondendo alle domande dei consiglieri regionali, il direttore generale Welfare ha sottolineato che "non ci sono casi avversi importanti che abbiano richiesto un ricovero ospedaliero" dopo le vaccinazioni, "solo qualche indolenzimento, ma nulla di grave".  Per la sospensione del vaccino AstraZeneca, la Lombardia ha bloccato la somministrazione dei vaccini a circa 30mila insegnanti ai quali era già stato fissato l'appuntamento in questi tre giorni. "Con ottimismo, abbiamo mantenuto attivi gli appuntamenti già fissati per venerdì, sabato e domenica. Per quanto riguarda quelli saltati, dovremo essere in grado, nel giro di una settimana, magari allargando qualche orario, di farli. Non ci saranno prolungamenti del programma vaccinale".

352 CONDIVISIONI
29807 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni