7.215 CONDIVISIONI
6 Maggio 2022
8:47

Ivan, il ragazzo che dormiva in tenda al Parco Nord: così il quartiere lo ha salvato

Ivan, 30 anni, aveva perso tutto ed era stato costretto a vivere in una tenda al parco Nord di Milano: grazie alla solidarietà di tantissimi cittadini, pian piano si sta riappropriando della sua vita.
A cura di Ilaria Quattrone
7.215 CONDIVISIONI
Fonte: gruppo Facebook
Fonte: gruppo Facebook "Noi di Niguarda"

Spesso demonizzati, i social network possono essere uno strumento utile e in grado di regalare nuove vite e possibilità a chiunque possa averne bisogno: è il caso di Ivan Lorusso, il trentenne che – dopo aver dormito per diverso tempo in una tenda e poi in un camper al Parco Nord di Milano – è stato accolto a casa di una famiglia che ha deciso di aiutarlo dopo i suoi annunci su alcuni gruppi Facebook. La sua storia è raccontata dal quotidiano "Il Corriere della Sera".

La storia di Ivan

Dopo essere cresciuto in una famiglia affidataria, Ivan ha scelto di trovare la mamma biologica e ricongiungersi a lei. Le cose non sono andate, come sperava. Ha così deciso di raggiungere il padre in Puglia, ma – come rivela Corsera – dopo un po' è tornato a Milano. Dopo aver cambiato tanti lavori, quasi tutti in nero e malpagati, era riuscito a trovare un lavoro in un supermercato: con la pandemia, così come accaduto a tantissimi altri, anche Ivan ha perso il lavoro. Da lì, a causa dell'impossibilità di pagare l'affitto, ha perso anche la casa.

La solidarietà di Milano

Così è arrivata la scelta di andare a dormire con una tenda al parco Nord. Un giorno, ha incontrato una ragazza alla quale ha raccontato la sua storia. Dal gruppo social street San Gottardo Meda Montegani e fino al gruppo "Noi di Niguarda", in tanti si sono mobilitati per mostrare solidarietà e vicinanza a Ivan: il ragazzo stesso ha poi iniziato a scrivere alcuni post in cui chiedeva qualche felpa o altro vestiario per proteggersi dal freddo. È così che qualcuno gli ha offerto il taglio di capelli, altri vestiti, una bicicletta e ancora un camper. Alcuni giorni fa poi una signora ha deciso anche di ospitarlo: il 30enne cerca di aiutare facendo la spesa per altri, cucinando o rendendosi utile e – come raccontato a Corsera – nel resto del tempo, cerca lavoro.

7.215 CONDIVISIONI
Topless e tanga vietati al Parco Nord Milano:
Topless e tanga vietati al Parco Nord Milano: "Dobbiamo rispettare tutte le culture"
Ragazzo affonda nelle acque del Parco delle Cave, continuano le ricerche
Ragazzo affonda nelle acque del Parco delle Cave, continuano le ricerche
Ragazzo annegato nel Parco delle Cave, recuperato il corpo
Ragazzo annegato nel Parco delle Cave, recuperato il corpo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni