Grave incidente sul lavoro a Chiuro, in Valtellina. Il duplice infortunio si è verificato oggi poco prima delle 18 nell'area industriale. Secondo le primissime informazioni, due lavoratori di 37 e 40 anni sono rimasti feriti in modo grave all'interno di una azienda in cui stavano lavorando. Le cause restano ancora da chiarire ma sembrerebbe che i due siano precipitati da un'altezza di alcuni metri. Immediato il trasporto in ospedale dove restano ricoverati in gravi condizioni. La prognosi resta riservata per entrambi. Le prossime ore saranno decisive per sperare in un miglioramento delle condizioni di salute per i due operai e per avere qualche dettaglio in più sulla dinamica dell'accaduto.

Nei mesi scorsi altri casi di incidenti sul lavoro

Purtroppo non è che l'ennesimo incidente sul lavoro degli ultimi giorni: lo scorso gennaio un uomo di 62 anni è stato ricoverato in gravissime condizioni in ospedale dopo essere caduto da circa due metri e mezzo d'altezza. L'uomo, un cittadino italiano di professione operaio le cui iniziali sono A.G.L., secondo quanto riferito dalla polizia a Fanpage.it stava lavorando all'interno di uno dei cantieri edili attivi all'ospedale pediatrico Buzzi che si trova in via Castelvetro, in zona Bullona. Stava salendo su una scala probabilmente per raggiungere la sommità di un container quando, per cause da accertare, ha perso l'equilibrio precipitando al suolo. A causa della grave caduta l'operaio ha riportato un forte trauma cranico. E ancora: lo scorso aprile un operaio di 63 anni era morto sul colpo dopo esser caduto dal vano scale di una villa in ristrutturazione nel Bresciano. Stando alla ricostruzione dell'accaduto, l'uomo, residente a Bergamo, attorno alle 9.30 era impegnato nel cantiere di una villa a Manerba, nella zona sopra porto Dusano, quando, per cause ancora da chiarire, ha perso l'equilibrio ed è caduto dal vano scale precipitando per alcuni metri. Una caduta che non gli ha lasciato scampo: il 63enne è morto poco dopo la caduta.