Nicola Fanizza (Facebook)
in foto: Nicola Fanizza (Facebook)

Si chiamava Nicola Fanizza l'uomo morto ieri sera in un tragico incidente stradale a Montirone, in provincia di Brescia. Fanizza aveva 37 anni e da circa un anno era residente nel paese bresciano. Era originario di Strongoli, piccolo paese della provincia di Crotone, in Calabria. Sui social, non appena si è diffusa la notizia, sono apparsi diversi messaggi di cordoglio: "Non ci sono parole", ha scritto una delle cugine dell'uomo, alla quale sono poi arrivati diversi messaggi di condoglianze da parte degli amici del 37enne. Fanizza è l'ennesima vittima della strada: è infatti la 18esima persona a perdere la vita sull'asfalto nella sola provincia di Brescia.

La dinamica dell'incidente è ancora poco chiara. L'episodio si è verificato attorno alle 22.30 di ieri, lunedì 7 maggio, in via Angelo Canossi a Montirone, nei pressi di un incrocio. La moto su cui si trovava Fanizza si è scontrata contro un'auto. Tre in totale sono state le persone coinvolte: oltre al 37enne, sono rimasti feriti un 26enne e una 22enne che, stando ad alcune testimonianze, era in moto assieme al 37enne. Per Fanizza non c'è stato purtroppo niente da fare: è morto sul colpo a causa dei traumi riportati. Gli altri feriti sono invece stati soccorsi dal personale del 118, giunto sul posto a bordo di quattro mezzi di soccorso tra cui anche un elicottero. I due feriti sono stati trasportati negli ospedali di Manerbio e al Civile di Brescia: nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. I rilievi sul luogo dell'incidente sono stati affidati alla polizia stradale, cui spetterà ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto e accertare eventuali responsabilità.